rotate-mobile
Calcio

Il Francavilla Calcio condanna l'aggressione alla presidente del Casalbordino: "Atto ignobile"

Il presidente della società giallorossa, Maurizio Rapino, prende le distanze dalla violenza perpetrata da alcuni ultrà del Francavilla

Il Francavilla Calcio 1927 interviene in merito all'aggressione subita da parte della presidente del Casalbordino sabato scorso.
E lo fa tramite il suo presidente Maurizio Rapino.

La società giallorossa prende le distanze dall'atto violento perpetrato da alcuni ultrà del Francavilla.

«Il Francavilla Calcio 1927 condanna fermamente quanto accaduto sabato scorso a Casalbordino, per mano di alcuni ultrà della nostra tifoseria», si legge in una nota del presidente Rapino, «l'aggressione ai danni della presidente, alla quale abbiamo portato personalmente le scuse della società, è un atto ignobile dal quale prendiamo le distanze, così come prendiamo le distanze da qualunque atteggiamento lontano dai valori dei colori giallorossi. Lo sport che vogliamo, che facciamo ogni giorno e che insegniamo ai nostri piccoli atleti è quello che parla sì di competizione, ma mai di violenza. Per tale motivo, saremo sempre dalla parte di un rigoroso rispetto delle regole per chi partecipa alle competizioni sportive, saremo sempre dalla parte di un tifo sano, gioioso e di cui andare fieri. Il resto non ci appartiene. Non appartiene ai nostri colori e non appartiene ai valori in cui crediamo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Francavilla Calcio condanna l'aggressione alla presidente del Casalbordino: "Atto ignobile"

ChietiToday è in caricamento