rotate-mobile
Calcio

Undici metri di felicità in pieno recupero: Fall regala al Chieti il successo al fotofinish

2-1 sul Real Monterotondo per la banda Chianese, davanti a Simone Perrotta ed Evaristo Beccalossi presenti in tribuna. Decisivo un penalty in pieno recupero

Il doppio turno interno consecutivo si sperava potesse portare in dote 6 punti per rilanciare le ambizioni di primato del Chieti, ne arrivano 4 col batticuore e ci si può accontentare anche così. Per il momento. Dopo il ko col Notaresco è arrivato infatti un successo col Real Monterotondo per 2-1 ad avvicinare un po' i sogni di gloria per la banda Chianese. L'Angelini andava sfruttato certamente meglio, ma le note difficoltà nella proposizione del gioco e la scarsa vena generale della truppa in zona-gol sono state risolte in pieno recupero da un calcio di rigore trasformato dal solito Fall dopo un botta e risposta nel cuore del secondo tempo che sembrava il preludio al pari finale per 1-1- Tre punti al fotofinish, dunque, per la banda Chianese, davanti a Simone Perrotta ed Evaristo Beccalossi presenti in tribuna. Vittoria pesante.

Per l'inizio delle ostilità, mister Chianese ha deciso di confermare tra i pali il baby Antignani, di inserire entrambi i Gatto nell'undici-base e di puntare su Fall come terminale offensivo. Questa la formazione scelta nel dettaglio: Antignani, Canale, Vesi, Conson, Romagno, Mercuri, Forgione, Gatto V., Gatto A., Fall, Salvatore. Gli ospiti di mister Polverini, nel match diretto dal fischietto veronese Mercuri, hanno optato per questa formazione iniziale: Benvenuti, Primasso, Calisto, Gianni, Albanesi, Meledandri, Malvestuto, Compagnone, Perrotta, Napoleoni, Manca. Il primo tempo non ha regalato grosse emozioni, con i (non convintissimi) tentativi neroverdi ben contenuti da un Real Monterotondo ordinato e compatto nel gestire i momenti di difficoltà per poi farsi vedere dalle parti di Antignani. Si segnalano nei primi 45 minuti i cartellini gialli a Salvatore e Conson e pochissimo altro. Inevitabile con queste premesse chiudere il primo tempo a reti immacolate.

Il neo entrato Di Sabatino, su determinante sponda di Fall al minuto 11 della ripresa, ha sbloccato una partita che sembrava stregata, anche perchè non ben interpretata dai teatini nella prima metà. Più sciolti dopo l'intervallo, i neroverdi hanno spinto sin da subito alla ricerca del primo gol, arrivato dopo 11 giri di lancette al termine di una azione assai bella orchestrata dalla banda Chianese. La beffa però è dietro l'angolo, con il pari ospite che è arrivato con Pettotta al 20'. Una doccia fredda per i tifosi dell'Angelini, quasi come quella del gol annullato ancora a Di Sabatino dopo appena 2 giri di lancette. Il Chieti chiede nel finale anche un penalty per fallo su Fall, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per l'assegnazione della massima punizione come era accaduto anche in un'altra occasione in precedenza tra le proteste dei giocatori e dei tifosi neroverdi. Il forcing finale porta però in pieno recupero l'assegnazione di un calcio di rigore proprio per la squadra di casa, tra le proteste del Real. Dal dischetto Fall è spietato e fa 2-1. E' la rete decisiva, arrivata al fotofinish. E' il sesto gol stagionale del centravanti, ancora una volta pesantissimo come i precedenti 5


 


 


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Undici metri di felicità in pieno recupero: Fall regala al Chieti il successo al fotofinish

ChietiToday è in caricamento