Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Altro addio in casa Chieti: il Centro di Fisioterapia e Riabilitazione Ecoguidata Fisiofilippone non ci sarà nel 2024-25

Dopo Nicola Buracchio, segretario generale anche premiato come il migliore della categoria, ci sono altri saluti alla compagine teatina che verrà

Altri addii eccellenti in casa Chieti. Dopo il dg Sartiano, lasciano il segretario generale Nicola Buracchio ed il Centro di Fisioterapia e Riabilitazione Ecoguidata Fisiofilippone. "Il Dott. Giampiero Lorenzo Ricucci, responsabile del Centro di Fisioterapia e Riabilitazione Ecoguidata Fisiofilippone, ringrazia della splendida esperienza vissuta nel prendersi cura degli atleti del Chieti FC 1922, ma comunica che per l'anno prossimo non farà più parte dello staff sanitario consapevole di aver dato tutto ciò che era nelle sue possibilità professionali e tanto di più a livello umano", si legge nella nota diramata, "con l’augurio che la città possa avere una società coesa, vincente e piena di figure professionali e dirigenziali teatine. Rimarrà un’esperienza bellissima che porterò sempre nel cuore. Desidero ringraziare, in particolar modo la mia fattiva collaboratrice dott.ssa Giorgia De Luca che mi ha supportato e sopportato in questi due anni. Ringrazio la tifoseria e tutta la Curva Volpi per la stima che ha riservato sia alla mia persona che alla dott.ssa De Luca. Sempre Forza Chieti", si chiude la comunicazione.

Come detto, non si tratta dei soli saluti eccellenti degli ultimi giorni. Nicola Buracchio, attraverso i propri canali social, ha reso noto il suo divorzio con il club del patron Ettore Serra. Nelle ultime due stagioni Buracchio ha ricoperto il ruolo di Segretario Generale vincendo anche il premio miglior Segretario Sportivo della Serie D e degli altri campionati della Lega Nazionale Dilettanti per la stagione 2022/23.

La nota:”Dopo profonde riflessioni ho deciso di non proseguire il mio rapporto professionale con il Chieti F.C. 1922 per la prossima stagione sportiva.  Le ultime due intense e complesse annate vissute in prima linea con le relative dinamiche e l’attuale evoluzione degli eventi, che sembrano allontanarsi dal progetto iniziale al quale avevo aderito con entusiasmo, mi hanno spinto verso questa scelta. Una decisione sofferta, visto il legame che ho con la città e con il club, che ritengo però la più giusta. Un ringraziamento alla società tutta, in primis al Patron Serra, per la stima e la fiducia che ha riposto in me fin dal giorno del mio arrivo e ai tanti, collaboratori, tifosi e addetti ai lavori, che mi hanno manifestato affetto e considerazione. Grazie Chieti"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro addio in casa Chieti: il Centro di Fisioterapia e Riabilitazione Ecoguidata Fisiofilippone non ci sarà nel 2024-25
ChietiToday è in caricamento