rotate-mobile
Calcio

Il fair play di Julian nel derby di Lanciano: sbaglia il rigore che non c'è

Il giovane calciatore della Virtus Lanciano calcia fuori un penalty assegnato erroneamente dall'arbitro: "Un gesto spontaneo, non volevo mancare di rispetto agli avversari"

Da tutto l'Abruzzo arrivano elogi e applausi al giovane Julian Mariotti, calciatore classe 2008 della Virtus Lanciano 1924, società di calcio giovanile della città frentana.
Il motivo? Julian, nel corso di un derby con la Academy Frentana, valido per la 16a giornata del campionato Giovanissimi Provinciali U15 girone Vasto, a seguito di un rigore generosamente assegnato alla sua squadra, ha preferito calciarlo volontariamente fuori.
“Sono stato il protagonista di questo gesto, ma il merito non è solo mio, ma di tutta la squadra. Io ho solo calciato il rigore in quanto rigorista. Certo, stavamo vincendo, ma lo avrei fatto anche nel caso in cui fossimo stati in svantaggio. Soprattutto perché conosco diversi ragazzi dell’Academy, con i quali frequento il Centro Federale, e segnare un rigore che non c’era sarebbe stata per me una mancanza di rispetto nei loro confronti”, ha detto Julian.
Un gesto che ha reso orgoglioso in primis il suo allenatore, Giuseppe Giovannelli: “È stato un gesto istintivo in una partita importante. Eravamo sul 2-1 e mancava ancora molto alla fine. L’arbitro ha concesso un rigore che a molti è sembrato alquanto generoso. Così in pochi attimi, i miei ragazzi si sono confrontati e Julian si è preso la responsabilità di calciarlo fuori. Come società abbiamo voluto sottolineare questo gesto, in primis perché lo riteniamo un gesto distensivo, di pace, cosa di cui abbiamo molto bisogno in questo momento, e poi perché rispecchia i valori dello sport che cerchiamo di trasmettere ai nostri ragazzi.”, ha dichiarato il mister.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fair play di Julian nel derby di Lanciano: sbaglia il rigore che non c'è

ChietiToday è in caricamento