Tagliaferri: “La sconfitta a Latina ci ha dato una grande scossa, ricominciare subito a vincere”

La giocatrice neroverde, arrivata a dicembre per rinforzare la rosa del Chieti Calcio Femminile, si è inserita benissimo in squadra e ha già segnato due reti nelle quattro partite giocate finora

​Alessia Tagliaferri

Alessia Tagliaferri, arrivata a dicembre per rinforzare la rosa del Chieti Calcio Femminile, si è inserita benissimo in squadra e ha già segnato due reti nelle quattro partite giocate finora.

Le neroverdi sono reduci dalla brutta battuta di arresto a Latina costata il momentaneo abbandono del terzo posto con il quale avevano chiuso il girone di andata. Con la mente la giocatrice torna a quei novanta minuti che però ora devono diventare solo un brutto ricordo e permettere di guardare avanti. 

“I primi venti minuti siamo scese in campo con la mentalità e l’energia giuste. Le partite vengono decise spesso da episodi e il loro gol ci ha destabilizzato arrivando forse in un momento in cui non doveva visto che avevamo prodotto belle azioni e c’era stato annullata anche una rete. Una volta subito il gol, se non si reagisce subito, la partita si mette in salita e così è stato: non siamo riuscite a ribaltare il risultato, abbiamo allentato la presa. È stato un nostro errore visto che, a mio giudizio, non c’era poi tanta differenza fra le due squadre”.

La sconfitta è servita da insegnamento e già domani (28 gennaio) al “Marcantonio” di Cepagatti, contro la Virtus Partenope, non bisognerà ripetere gli errori commessi a Latina.

“Ogni partita insegna qualcosa che sia contro la prima o l’ultima in classifica, non va sottovalutata nessuna squadra – spiega Tagliaferri - Il match con il Latina era indubbiamente importante perché è una squadra che lotta con noi per il secondo e terzo posto. La sconfitta è servita e servirà perché ci ha dato una bella scossa e tocca a noi ora reagire. Dobbiamo farne tesoro: siamo cadute, è successo, ora si deve voltare pagina e andare avanti. Dobbiamo sempre lavorare al meglio per migliorare e far sì che questa sconfitta sia stata di insegnamento: sbagliando si impara. Impariamo, correggiamo e miglioriamo”.

La parola “gruppo” è stata spesso usata in questi mesi per descrivere il clima idilliaco e di grande unione che si respira in questa stagione a Chieti e anche Alessia Tagliaferri lo conferma:

“Appena arrivata qui ho trovato un gruppo fantastico. Dopo la partita contro la Roma ho mandato un messaggio sul gruppo della squadra per ringraziare tutte le ragazze per come mi hanno accolto. È arrivato questo piccolo momento negativo per la sconfitta a Latina, ora dovremo tutte insieme rialzarci. Siamo un grande gruppo, supereremo il momento negativo, scenderemo in campo per vincere, abbiamo lavorato molto bene in settimana. Il  mister ci ha caricato tanto, si è comportato da allenatore professionista: molte volte gli allenatori tendono anche loro a risentire di un momento negativo, invece lui è rimasto calmo tranquillizzandoci e dandoci al carica giusta”.

La Virtus Partenope, avversario già battuto all’andata fuori casa per 4-0, ora si trova a soli tre punti all’ultimo posto insieme al Real Colombo, ma guai a sottovalutare un match che nasconde tante insidie.

“La partita di domenica non va presa sottogamba – precisa Tagliaferri – bisognerà scendere in campo con la concentrazione, determinazione e voglia di vincere come dobbiamo sempre fare contro tutti. Abbiamo visto tante partite anche nel calcio maschile nelle quali ci si aspetta un risultato scontato e invece poi ne viene fuori un altro. Non ho mai giocato contro la Virtus in campionato, ma solo una volta in un torneo amichevole, conosco però alcune giocatrici con le quali ho anche giocato insieme, si deve fare loro attenzione perché sono pericolose”.

Alessia Tagliaferri traccia infine un bilancio di questo suo primo periodo a Chieti:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il mio bilancio di queste prime quattro partite con la maglia neroverde è positivo. Io sono una che non si accontenta, vengo da sette mesi di stop lo scorso anno. Ho avuto qualche difficoltà anche a livello fisico nel riprendere a giocare soprattutto nelle prime partite visto che ho giocato a calcio a 5 fino a dicembre. Sono comunque abbastanza soddisfatta, punto a tornare ai miei livelli di due anni fa, pian piano voglio arrivarci. Sono molto umile, cerco di dare tutto: ho firmato per il Chieti e voglio dare il massimo. Posso assicurare tutto il mio impegno, non faccio proclami che segnerò altre dieci reti o farò tanti assist, lavorerò settimana dopo settimana, allenamento dopo allenamento e partita dopo partita per essere quanto più utile possibile a questa squadra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Scontro auto-tir in via Aterno, 40enne in gravi condizioni

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

  • Scontro tra un' auto e un tir in via Aterno, un uomo è rimasto ferito

Torna su
ChietiToday è in caricamento