Calcio a 5: secondo stop stagionale per la Tombesi, gli ortonesi cadono a Cassano

Grande prestazione dei padroni di casa, che si impongono 6-1. Mister Morena: “Vincere contro questo Cassano sarebbe stato impossibile per chiunque oggi. Merito a loro, ma è solo una partita e noi siamo ancora primi”

Secondo stop stagionale per la Tombesi, battuta nettamente dalla seconda in classifica, l’Atletico Cassano, nel big match dell’ultima giornata d’andata. Al di là della pesantezza del risultato finale, va reso onore a un avversario che ha giocato una grande partita, portandosi subito in vantaggio di due gol nei primi minuti e poi abile a produrre l’allungo decisivo nei primi minuti del secondo tempo.

La Tombesi ha provato a reagire, scontrandosi con la bravura del portiere avversario e in generale non riuscendo a concretizzare le occasioni comunque create nel secondo tempo, ad eccezione del gol della bandiera di Silveira. I gialloverdi chiudono il girone d’andata a quota 27 punti, frutto di nove vittorie e due sconfitte, con un vantaggio di quattro punti sulla seconda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Onore al Cassano che ha giocato una grande partita e ha meritato di vincere – ha commentato a fine partita mister Massimo Morena – Ci hanno subito colpito con i due gol nei primissimi minuti e la partita si è messa sul binario che loro prediligevano. Bravissimo il loro portiere a impedirci di rientrare in partita nel primo tempo, e poi di nuovo abili loro a ripetere ad inizio secondo tempo quanto già fatto nella prima frazione: due gol in avvio e poi attenti nel controllare la partita. Abbiamo tentanto con il portiere di movimento di cambiare un po’ l’inerzia della gara, ma onestamente contro il Cassano di oggi sarebbe stato impossibile vincere per chiunque. Noi non abbiamo certo offerto una bella prestazione, potevamo e dovevamo fare di più, ma è comunque solo una partita. La classifica dice che siamo ancora primi, con quattro punti di vantaggio, e che il campionato è una corsa a tappe che si vince sul lungo periodo. Non avremo neanche troppo tempo per leccarci le ferite, perché martedì c’è subito la gara di Coppa della Divisione contro il Barletta. È una scoppola che a nessuno fa piacere prendere, ma dalla quale possiamo imparare qualcosa e che comunque non toglie nulla a quanto di ottimo ha fatto questa squadra dall’inizio dell’anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Cosa non lavare mai in lavastoviglie, per stoviglie sempre perfette: l’elenco

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi in Abruzzo: ci sono 78 nuovi casi

  • Francavilla in lutto per la scomparsa del tabaccaio Enzo Catelli

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

Torna su
ChietiToday è in caricamento