Sport

Bls Chieti - Upea Capo d’Orlando 74-67 | Grande prova per i biancorossi

Privi di Rajola e Feliciangeli, i biancorossi danno filo da torcere a Capo d’Orlando e non rinterrompono l’incredibile striscia di vittorie interne. Una partita giocata sul filo dell’equilibrio contro un’avversaria di alto livello

La Bls non riesce ad interrompere l’incredibile striscia di vittorie interne dell’Upea Capo d’Orlando (arrivata a 50 successi consecutivi tra le mura amiche), ma anche in una situazione apparentemente disperata si rende protagonista di una prova di grande cuore, sempre giocata sul filo dell’equilibrio contro un’avversaria di alto livello.

Consueto starting five per Capo d’Orlando, con Alessandri, Zanelli, Crow, De Min e Benevelli, mentre le assenze di Rajola e Feliciangeli spingono coach Sorgentone a mandare in campo Diomede, Gialloreto, Raschi, Ingrosso e Rossi. Zanelli spinge subito avanti gli orlandini, che toccano il +9 prima di subire un 7-0 ad opera di Diomede e Rossi. L’ingresso di Cardinali dà però nuova linfa ai padroni di casa, che chiudono il primo quarto sul 20-14.

Nel secondo periodo il buon impatto di Martelli, e poi una serie di bellissimi canestri si Raschi, tengono in scia la BLS, anche se il terzo fallo di Gialloreto ridà slancio agli avversari, sempre superiori a rimbalzo e avanti all’intervallo 36-32.

Il rientro in campo dei biancorossi è favoloso, Martelli e Porfido mandano addirittura i teatini avanti quando la musica a rimbalzo cambia decisamente a favore degli ospiti, prima dello show di Zanelli, che salva i biancoazzurri nel momento più delicato e alimenta un break pesante: 56-48 alla fine del terzo periodo.

In apertura di ultima frazione lo svantaggio arriva in doppia cifra, ma le Furie non ci stanno ad alzare bandiera bianca: pur tra tanti errori, Ingrosso, Rossi e Raschi riportano più volte in scia la formazione abruzzese. Un canestro in contropiede di Zampolli nel penultimo minuto indirizza il finale verso il ricorso obbligato al fallo sistematico: il 4/6 di Cardinali rende vani gli ultimi assalti teatini, e la sirena sancisce un 74-67 non privo di amaro in bocca, ma che dimostra una volta di più il grande orgoglio della BLS.  

Tabellino

Upea Capo d’Orlando – BLS Chieti 74-67  (20-14; 36-32; 56-48)

Upea Capo d’Orlando: Alessandri 12, Zanelli 24, Crow, De Min 6, Benevelli 8; Casati ne, Cardinali 11, Zampolli 11, Damiani 2, Pellegrino. All. Perdichizzi.

BLS Chieti: Diomede 12, Gialloreto 5, Raschi 13, Ingrosso 11, Rossi 15; De Gregorio ne, Martelli 5, Di Emidio ne, Porfido 6. All. Sorgentone.

Rimbalzi: Capo d’Orlando 39 (Benevelli 10), Chieti 39 (Rossi 15). Assist: Capo d’Orlando 16 (Zampolli 5), Chieti 20 (Gialloreto 7).  

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bls Chieti - Upea Capo d’Orlando 74-67 | Grande prova per i biancorossi

ChietiToday è in caricamento