Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport

Bitumcalor Trento – BLS Chieti 85-60 | La finale inizia con una falsa partenza

La Bitumcalor Trento si aggiudica nettamente gara1 della finale playoff. Primo tempo strepitoso della squadra bianconera, unito ad un match sottotono dei biancorossi che indirizza ben presto la partita nelle mani dei padroni di casa

La Bitumcalor Trento si aggiudica nettamente gara1 della finale playoff contro la BLS Chieti. Un primo tempo strepitoso della squadra bianconera, unito ad un match sottotono dei biancorossi, hanno indirizzato ben presto il primo episodio della serie nelle mani dei padroni di casa, che nella ripresa hanno gestito alla perfezione il vantaggio chiudendo col punteggio di 85-60.

Dopo i problemi fisici e le terapie degli ultimi giorni Rossi viene schierato in quintetto, anche se visibilmente non al meglio, insieme a Rajola, Diomede, Raschi e Porfido. Gli starters della Bitumcalor sono invece Forray, Conte, Negri, Santarossa e Pazzi. Trento impone il proprio ritmo velocissimo fin dal primo possesso, cercando di correre in ogni occasione, e dopo pochi minuti si è già sul 12-4. Raschi sistema un po’ le cose in attacco, ma la difesa teatina è incisiva solo nei rari casi in cui riesce a schierarsi e far passare i primi secondi dell’azione. Le palle perse sono puntualmente punite con canestri che esaltano il Pala Trento, e dopo un quarto il vantaggio interno è di 23-15.

La seconda frazione è anche peggiore per la BLS, che affretta le conclusioni e cade sotto i colpi di Fiorito e di un Conte davvero implacabile. Anche la zona viene attaccata molto bene dagli uomini di Buscaglia, che toccano il +24 e vanno negli spogliatoi con le redini dell’incontro saldamente in mano: 50-28.
L’unico sprazzo di Rajola e compagni è in avvio di ripresa, con 8 punti segnati nelle prime battute, ma il solito Conte spegne sul nascere le speranze ospiti. Il suo 8/11 al tiro, unito all’energia di tutti i compagni che non mollano mai la presa, non consente alla BLS di ritentrare (divario immutato al 30’, 67-45).
Il periodo conclusivo non ha più nulla da dire, i due tecnici risparmiano per larghi tratti i propri giocatori più rappresentativi e la testa di tutti è già a gara2. Nella quale la BLS è chiamata ad una prova di orgoglio, anche se contro questa Trento (che chiude con il 55% dal campo e l’80% dalla lunetta, oltre ad un +14 a rimbalzo figlio del dominio nella prima metà di partita) servirebbe davvero la gara perfetta.


TABELLINO

Bitumcalor Trento – BLS Chieti 85-60 (23-15; 50-28; 67-45)
Bitumcalor Trento: Forray 8, Conte 21, Negri 4, Santarossa 9, Pazzi 10; Brandani, Pascolo 10, Spanghero 11, Fiorito 12, Medizza. All. Buscaglia.

BLS Chieti: Rajola 7, Diomede 4, Raschi 15, Porfido 14, Rossi 7; Gialloreto 10, Iannone, Martelli, Di Emidio 3. All. Sorgentone.
Rimbalzi: Trento 38 (Pascolo 13), Chieti 24 (Rossi 5). Assist: Trento 20 (Santarossa e Spanghero 5), Chieti 14 (Raschi 5).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bitumcalor Trento – BLS Chieti 85-60 | La finale inizia con una falsa partenza

ChietiToday è in caricamento