menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti calcio: Walter Bellia si è dimesso

L'annuncio ufficiale: dopo sette anni l'imprenditore lascia la presidenza: "Regalerò la società a chi si farà avanti. La decisione - dice - non è legata alle recenti contestazioni dei tifosi"

La decisione era già nell'aria e questa sera, 23 dicembre, l'annuncio ufficiale: dopo sette anni il presidente Walter Bellia lascia la Chieti calcio.

L'imprenditore che ha detto di aver investito oltre 10 milioni di euro per garantire continuità alla società neroverde, ha specificato che alla base della decisione di lasciare non ci sarebbero le recenti contestazioni dei tifosi.

"Le stesse persone che oggi mi contestano e offendono in passato hanno con me gioito per le tante vittorie ottenute e solo in parte macchiate dalla retrocessione in Serie D - dice in una nota - Sono entrato nel Chieti con l’entusiasmo di un ragazzino, ne esco con sentimenti completamente diversi. Ci ho rimesso soldi, tempo e salute, ora sono costretto a lasciare per cercare di riappropriarmi della mia vita e soprattutto per dare il tempo necessario a chi fosse interessato a succedermi nella gestione societaria. Ho sempre sperato che l’imprenditoria, cittadina in primis, potesse affiancarmi ma i miei appelli sono puntualmente caduti nel vuoto. Dalle istituzioni ho avuto tante pacche sulle spalle e poco altro. La squadra è stata sempre costretta ad allenarsi lontano da Chieti e la cura del manto erboso dello stadio Angelini nelle ultime due stagioni è stata garantita dal sottoscritto".

Bellia ha ribadito che regalerà la società a chi si farà avanti. "I bilanci - prosegue la nota -  sono pubblici e resto a disposizione di chiunque volesse conoscere crediti e debiti. Voglio ringraziare tutti i tifosi, anche quelli che mi contestano. In questi anni mi hanno sostenuto, insieme abbiamo pianto e gioito. Sarà impossibile dimenticare le tante emozioni vissute grazie ai tifosi teatini. Ringrazio pubblicamente Walter Costa, prezioso braccio destro e grande amico che ha dimostrato con i fatti l’amore per questi colori.

Ringrazio i calciatori che hanno indossato la gloriosa maglia neroverde negli anni della mia presidenza. Grazie agli sponsor, agli addetti ai lavori, ai giornalisti e grazie soprattutto al mio gruppo di lavoro.
Non sarò più presidente ma resterò sempre un tifoso del Chieti. Il mio augurio -
conclude - è che la Chieti Calcio possa in futuro continuare a gioire e raggiungere traguardi importanti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento