Chieti Calcio, Bellia sul deferimento: "Sono andato oltre per la prima e ultima volta"

Commento del patron neroverde dopo il deferimento nei suoi confronti e della Chieti Calcio stessa, per responsabilità oggettiva, a causa delle dichiarazioni lesive nei confronti dell'arbitro Silvia Tea Spinelli che domenica scorsa ha diretto la gara Chieti - Melfi

Appresa la notizia, il numero uno della Chieti Calcio ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Ricevo con un po' di stupore tale provvedimento, ma rimango ad ogni modo tranquillo, anche se molto dispiaciuto. Il sottoscritto è da sempre promotore di un modello di società sportiva incline all'educazione ed alla lealtà, combattendo quotidianamente toni esasperati o comportamenti sopra le righe. Nella stagione in corso la Chieti Calcio non ha preso neanche un euro di multa e lo scorso anno abbiamo chiuso la classifica Fair Play nelle primissime posizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Detto questo - aggiuge Bellia - può capitare a chiunque di andare oltre e domenica scorsa è successo a me. Purtroppo me ne sono reso conto quando la frittata era già bella e fatta. Aspetto di capire, se ce ne sarà bisogno e possibilità, il da farsi per difendermi davanti agli organi competenti e soprattutto difendere la Chieti Calcio e la sua immagine che non può e deve essere offuscata da tale episodio che, assicuro, è stato il primo e sarà anche l'ultimo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una bimba abruzzese disegna il nuovo peluche venduto da Ikea

  • Le Iene a Lanciano dopo l'aggressione a Giuseppe per un focus sulle comunità Romanès

  • Negozio di abbigliamento cerca personale per imminente apertura al Megalò

  • VIDEO - Facevano acquistare alla Asl protesi a prezzo gonfiato: quattro persone arrestate e 2 medici sospesi

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • Serve clienti al bancone dopo le 18: barista sanzionato dai carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento