Domenica, 21 Luglio 2024
Basket

Che bella Mokambo! Chieti vince a Chiusi

La Caffè Mokambo sbanca l'Estra Forum dell'Umana San Giobbe: finisce 59-73

Una Mokambo tutto cuore sbanca Chiusi e ribalta la differenza canestri. I teatini possono vantare ben 5 uomini in doppia cifra (10 punti per Mastellari e Bartoli, 12 per Serpilli, 13 per capitan Ancellotti e 18 per Jackson), ai padroni di casa non basta un super Utomi (18 punti).

La gara è avvincente fin dalle prime battute: Bozzetto è lesto a realizzare ma Bartoli risponde dopo 1 minuto e mezzo di gioco (2-2). Le difese salgono di giri ed entrambi gli attacchi fanno difficoltà a trovare la via del canestro: la sblocca la Mokambo con un tiro dalla media di Serpilli (2-4 dopo poco più di 3 minuti di gara). Serpilli continua a realizzare da sotto, Bozzetto accorcia il parziale da oltre l’arco ma Jackson risponde con la stessa moneta: a 03:53 dal primo mini break, coach Bassi chiede un minuto di sospensione (5-9). Jackson fa 1/2 a cronometro fermo, Utomi da oltre l’arco ed un fallo su tripla di Raucci permettono ai chiusini di riportarsi a contatto a 02:51 da fine quarto (10-10). Utomi realizza da sotto ma una bomba di Mastellari permette ai teatini di rimettere il naso avanti a 02:07 dal termine della prima frazione (12-13). Reale realizza dopo un’ottima penetrazione ma la bomba di Medford sullo scoccare della sirena permette ai padroni di casa di chiudere la prima frazione in parità (15-15). L’avvio di quarto si apre con la bomba di Mastellari dopo 1 minuto di gioco (15-18). I biancorossi abruzzesi continuano a proteggere bene l’area e a costringere i toscani al tiro da oltre l’arco: Jackson ne approfitta con un 2+1 dopo 2 minuti di quarto e permette ai teatini di toccare il proprio massimo vantaggio (15-21). I chiusini provano a rientrare con il tiro a cronometro fermo (1/2 di Medford e 2/2 di Raffaelli), la Mokambo risponde con capitan Ancellotti (1/2, 18-22 dopo poco più di 3 minuti di quarto). Chiusi continua a non realizzare dal campo, Chieti è brava a mantenere la densità sotto le plance e, dopo la bomba di Jackson, coach Bassi è costretto ad un nuovo timeout a 05:49 dal termine del secondo quarto (18-25). I teatini toccano il massimo vantaggio con la gita in lunetta di Mastellari ma la tripla di Utomi e la penetrazione di Raffaelli fanno imbestialire coach Rajola, che sfrutta il minuto di sospensione al giro di boa del secondo quarto (23-27). Chiusi accorcia con il solito Utomi ma la gita in lunetta di Mastellari riporta i teatini a distanza di sicurezza quando mancano 03:09 alla pausa lunga (25-29).

Utomi si dimostra l’uomo più in ritmo dei suoi e permette ai padroni di casa di riportarsi sul -1 con una conclusione da oltre l’arco, Roderick realizza in penetrazione ma Raffaelli è bravo a rispondere con la stessa moneta: a 00:14 dall’intervallo lungo, coach Rajola chiama timeout (30-31). Dalla lavagna di coach Rajola esce una magia e Serpilli realizza dalla mattonella pesante: al ventesimo, il parziale è di 30-34. La ripresa delle ostilità sorride alla Mokambo che, grazie alla bomba di Jackson, ai canestri di Ancellotti e al libero di Jackson in virtù del tecnico fischiato alla panchina toscana, scollina la doppia cifra di vantaggio (30-42 dopo 2 minuti e mezzo di quarto, con coach Bassi che chiama timeout). Chiusi prova a rientrare in gara con le gite in lunetta di Medford e Bolpin ma un magic moment di Bartoli permette ai teatini di rimanere sopra la doppia cifra di vantaggio al giro di boa del terzo quarto (35-47). La Mokambo difende l’area in maniera magistrale, Chiusi subisce la fisicità dei teatini che, con Ancellotti, allungano ulteriormente e obbligano coach Bassi ad un nuovo timeout (35-49 a 03:22 dall’ultimo mini break). Serpilli piazza un minibreak di 5-0, Raffaelli però è on fire e con 5 punti di fila permette ai suoi di ricucire il margine ad 1 minuto da fine quarto (40-54). Chiusi non smette di pigiare il piede sull’acceleratore e, dopo la bomba dall’angolo di Utomi a 00:44 dal termine della frazione, coach Rajola chiede un minuto di sospensione (43-54). Le difese aumentano di giri, gli attacchi appaiono confusi e così, al trentesimo, il parziale è di 43-54. L’avvio di frazione vede le difese prevalere nettamente sugli attacchi e così, dopo più di 2 minuti di gioco, il punteggio è arenato sul 43-54. Roderick spariglia le carte, Bozzetto risponde: dopo 4 minuti di quarto il parziale è di 45-46. Raffaelli continua a dimostrare di avere una buona mano da oltre l’arco riportando i suoi sotto la doppia cifra di vantaggio (48-56), Ancellotti realizza da sotto al giro di boa del quarto quarto (48-58). La gara si sposta ora sotto le plance, con Bozzetto e Ancellotti che si ergono a protagonisti e così, a 2 minuti dal termine della contesa, il punteggio è sul 52-61. Bolpin ci prova in penetrazione ma le bombe di Roderick e Jackson permettono ai biancorossi di volare sul +11 a 01:21 dal termine della sfida (56-67). La Mokambo serra la via del canestro e con Ancellotti ed un 2+1 di Bartoli, vola sul +16 a 00:45 dal termine, con coach Bassi che chiama timeout (56-72). Medford riduce il gap con un tiro da oltre l’arco ma Reale fa 1/2 dalla lunetta e permette ai teatini di brindare al primo successo esterno: al quarantesimo il tabellone recita 59-73 (chietibasket1974.it).

UMANA SAN GIOBBE BASKET – CAFFÈ MOKAMBO CHIETI BASKET 1974 59-73 (15-15; 30-34; 43-54)

UMANA SAN GIOBBE BASKET 59: Utomi 18, Porfilio 0, Bozzetto 11, Medford 8, Raffaelli 15, Donzelli 2, Bolpin 4, Candotto 0, Braccagni NE, Porfilio 0, Possamai NE.

CAFFÈ MOKAMBO CHIETI BASKET 1974 73: Spizzichini 0, Ancellotti 13, Serpilli 12, Reale 3, Bartoli 10, Jackson 18, Mastellari 10, Gjorgjevikj NE, Thioune 0, Roderick 7.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Che bella Mokambo! Chieti vince a Chiusi
ChietiToday è in caricamento