rotate-mobile
Basket

Scafati passa al PalaTricalle: sconfitta la Lux

Chieti si deve arrendere ai primi della classe. Punteggio finale di 64-82

Una coriacea Lux Chieti è costretta a deporre le armi contro la capolista Scafati. Gli uomini di coach Maffezzoli si arrendono ai centimetri (30 rimbalzi a 52) e al talento di Cucci e soci. Non basta l’ottima prestazione del neoacquisto Lips (17 punti), per gli uomini di coach Rossi sugli scudi c’è il superlativo Clarke, autore di 21 punti. 

Chieti-Scafati, la gara

Dopo la palla a due Scafati parte forte e piazza un parziale di 0-8 targato dalla coppia USA Daniel-Clarke dopo poco meno di due minuti di gioco. Chieti è lesta a rispondere con un controbreak di squadra iniziato dalla tripla di Meluzzi (7-8 a 06:40 dal termine del primo quarto).
Scafati si riporta avanti con i suoi lunghi ma Chieti non vuol far scappare la squadra ospite (12-14 a 03:28 dal primo mini break). Rossatoe Ambrosin, subentrati dalla panchina, danno linfa all’attacco campano e, dopo l’1/2 dalla lunetta di Tsetserukou, il primo quarto volge al termine (15-20). Scafati riparte forte e con un break di 0-5 tocca la doppia cifra di vantaggio (15-25 dopo due minuti e mezzo di gioco).
Chieti si sblocca con una bomba di Woldetensae e Lips, dopo un ottimo gioco in post basso, realizza il 20-28, costringendo la panchina ospite al timeout (05:46 da fine quarto). Scafati tocca il massimo vantaggio (21-32) ma le bombe in serie di Amici e Woldetensae costringono coach Rossi ad un interrompere il gioco (27-32 a 04:21 dalla pausa lunga). Scafati è brava a rispondere colpo su colpo ai tentativi di Chieti di rientrare in scia e, al ventesimo, il risultato è ancorato sul 31-39 per gli ospiti.

La difesa di Chieti è tutto cuore e, grazie ad un ottimo gioco di squadra, i biancorossi si riportano sul -1 con un super parziale di 7-0 targato Lips-Dincic, costringendo coach Rossi al timeout dopo due minuti e mezzo di gioco (38-39). Chieti non sfrutta con Rebec diverse occasioni di portarsi in vantaggio e Scafati, squadra cinica, realizza con Rossato e Clarke, portando coach Maffezzoli a chiedere un minuto di sospensione a 05:12 dalla fine del terzo quarto (38-43). Scafati, dopo un avvio soft non toglie il piede dall’acceleratore, toccando il nuovo massimo vantaggio (41-52), con coach Maffezzoli che chiede un nuovo timeout a 02:52 dall’ultimo mini break. Meluzzi e soci non riescono a scardinare la solidissima difesa degli uomini di coach Rossi e, a termine terzo quarto, Scafati raggiunge il +15 di vantaggio (45-60). Chieti prova in tutti i modi di rientrare in partita ma Scafati tira con percentuali spaziali. La coppia Mobio-Clarke è inarginabile e gli ospiti sfiorano a più riprese le 20 lunghezze di vantaggio. Chieti si aggrappa ad un solidissimo Lips, ottimo nuovo acquisto per Coach Maffezzoli ma le speranze di rimonta degli abruzzesi si sciolgono come neve al sole: al quarantesimo, il punteggio è di 64-82 per Monaldi e soci (chietibasket1974.it).

Chieti-Scafati, il tabellino

Lux Chieti Basket 1974 – Givova Scafati 64-82 (15-20; 31-39; 45-60)

Lux Chieti Basket 1974: Graziani 3, Dincic 9, Lips 17, Rebec 0, Meluzzi, Caggiano NE, Amici 5, Cocciaretto 0, Bartoli 0, Woldetensae 13, Tsetserukou 5.

Givova Scafati: De Laurentiis 6, Monaldi 5, Ambrosin, Daniel 11, Rossato 6, Clarke 21, Parravicini 3, Ikangi 0, Cucci 10, Mobio 15.

Foto chietibasket1974.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati passa al PalaTricalle: sconfitta la Lux

ChietiToday è in caricamento