rotate-mobile
Basket

Terzo quarto fatale, Chieti cade a Ferrara

Prova opaca della Lux, costretta a cedere il passo sul parquet della Top Secret

Una Lux Chieti a dir poco imprecisa da oltre l’arco (4/28 per un magro totale del 14%) è costretta ad arrendersi al team ferrarese. Per i biancorossi da segnalare c’è la buona prestazione dal punto di vista realizzativo di Woldetensae (16 punti) mentre per i padroni di casa il mattatore di serata è stato Fabi(18 punti). 

Ferrara-Chieti, la gara

Dopo un avvio un po’ soft da parte dei biancorossi (6-0 dopo poco meno di due minuti) è Bartoli in penetrazione a dare la carica ai suoi (6-2).
Chieti è distratta in attacco e a rimbalzo e Ferrara ne approfitta con Vildera, portandosi poi sull’11-2 col tiro da fuori di Panni (05:52).
Chieti non ci sta e con il solito capitan Meluzzi e Tsetserukou piazza un importante parziale di 0-9, riportandosi a contatto a 03:48 dal termine del primo quarto (11-11).
Fantoni dalla lunetta permette agli estensi di rimettere il naso avanti ma la poderosa schiacciata di Lips obbliga coach Leka a chiedere un minuto di sospensione a 02:40dal termine del primo mini parziale (13-13). Fantoni rimane un rebus per la difesa teatina e, nonostante la realizzazione di Rebec, questa volta è coach Maffezzoli a chiedere timeout (17-15 a 01:19 da fine primo quarto). Fantoni continua a giganteggiare in area e, con la bomba di Lips che si infrange sul ferro allo scadere, il risultato al decimo è di 19-15. In avvio di quarto Amici concede ai teatini il momentaneo -2 ma, a causa di due penalità consecutive, è costretto ad uscire dal parquet sul 22-17 dopo appena un minuto di gioco. Chieti si sacrifica in difesa e riparte in contropiede con Graziani che realizza un 2+1 a cui però Fantoni è lesto a rispondere (25-20 a 07:52 dalla pausa lunga). Chieti realizza con Bartoli ma i lunghi dei padroni di casa hanno buon gioco sotto le plance, costringendo coach Maffezzoli a chiedere un minuto di sospensione a 07:08da fine quarto (27-22). Chieti non riesce a sbloccarsi dalla lunga distanza e allora Dincic realizza di tap-in ma Pianegonda è lesto a ribattere (29-24 a 05:56 dalla fine del periodo). Woldetensae si carica il peso dell’attacco biancorosso sulle spalle ma Ferrara risponde sempre presente in attacco, facendo attestare il risultato sul 33-29 a 05:05 da fine quarto. Aumentano i giri della difesa teatina e, grazie ad un Woldetensae in gran spolvero e al solito capitan Meluzzi, i biancorossi agguantano la parità sul 35-35 a 02:44dall’intervallo lungo, con Leka che chiama timeout. Chieti tocca il primo vantaggio con Meluzzi ma Vildera è risponde prontamente (37-37).
Vencato piazza un parziale di 3-0 a cui Graziani è lesto a rispondere da oltre l’arco (40-40). Fabi fa 2/2 in lunetta mentre Dincic realizza solo uno dei suoi due tentativi (42-41). Chieti commette ingenuamente fallo su una tripla di Fabi che a cronometro fermo punisce i biancorossi: al ventesimo il risultato è di 45-41.

L’avvio di terza frazione dei biancorossi è da incubo e Ferrara, grazie alle bombe di Panni e Pacher e al canestro da sotto di Vildera, raggiunge il massimo vantaggio e costringe un imbufalito coach Maffezzoli al timeout (53-41 dopo poco meno di due minuti di gioco). Woldetensae realizza dalla media ma la musica non cambia, con Maffezzoli costretto a chiamare nuovamente un minuto di sospensionesull’importante parziale di Ferrara (13-2, per un totale di 58-43 a 05:37 da fine quarto). Chieti fa fatica in attacco e Ferrara tocca anche il +17 ma un guizzo targatoTsetserukou-Woldetensae spinge coach Leka al timeout a 01:56 dall’ultimo mini intervallo (64-52).
In questa fase di gioco entrambi gli attacchi non brillano, con Chieti che fa davvero tanta fatica da oltre l’arco (2/23) e, col canestro sulla sirena di Bartoli, si giunge all’ultimo mini intervallo sul 64-54. In avvio di ultimo periodo l’attacco dei padroni di casa si dimostra infuocato da oltre l’arco con le due triple di Panni e con il 2/2 a cronometro fermo di Vencato. Chietiprova a rispondere con Bartoli e la bomba di Amici (72-59 dopo poco meno di due minuti di gioco).
Chieti prova in tutti i modi a scollinare la doppia cifra di svantaggio ma un Fabi on firenon è dello stesso avviso: alla metà dell’ultima frazione, sul timeout di coach Maffezzoli, il risultato è di 78-65. Dincic e Woldetensae riportano Chieti sotto i dieci punti di svantaggio (78-69 a 03:33dal termine dell’incontro). Il gap tra le due squadre però è troppo profondo e, nonostante le flebili velleità di rimonta di Chieti, al quarantesimo il tabellone recita 87-76 in favore dei padroni di casa (chietibasket1974.it).

Ferrara-Chieti, il tabellino

TOP SECRET FERRARA – LUX CHIETI BASKET 1974 87-76 (19-15; 45-41; 64-54)

TOP SECRET FERRARA: Pacher 5, Fabi 18, Panni 12, Vildera 10, Vencato 11, Fantoni 13, Gallera Ricci 0, Bonanni 0, Filoni 3, Pianegonda 2, Manfrini NE. 

LUX CHIETI BASKET 1974: Amici 10, Woldetensae 16, Rebec 2, Dincic 8, Graziani 9, Bartoli 12, Lips 4, Meluzzi 9, Tsetserukou 6, Caggiano NE.

Foto Teodorini Gian Luca/chietibasket1974.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo quarto fatale, Chieti cade a Ferrara

ChietiToday è in caricamento