Domenica, 21 Luglio 2024
Basket

Calma olimpica per Chieti: vittoria contro la Fortitudo Bologna

La Mokambo con tanta pazienza, bravura e un pizzico di fortuna porta a casa due punti fondamentali contro la Effe

Festa grande in casa Chieti: l’arcigna difesa teatina porta alla seconda vittoria consecutiva. Dopo un match condotto per larghi tratti, i teatini hanno la meglio sulla Fortitudo. I top scorer dei biancorossi sono Jackson e Ancellotti (13 punti ciascuno), per gli emiliani spiccano i 15 di Aradori.

L’avvio di gara vede gli attacchi prevalere nettamente sulle difese: dopo poco meno di 2 minuti di gara, il parziale è arenato sul 5-5. La Mokambo è brava a stringere le maglie in difesa e a ripartire in velocità e così, a 02:30 dall’avvio della contesa, grazie alle triple di Jackson e Serpilli, i teatini si portano sull’11-5. Gli ospiti però, sono una compagine ben rodata e, con Barbante e il gioco in post di Aradori, si riportano ad un solo possesso di svantaggio dopo poco più di 3 minuti dall’avvio delle ostilità (11-9). I biancorossi, trainati dal proprio pubblico, stringono le maglie in fase di non possesso e, grazie a trame ben imbastite in fase offensiva, piazzano un parziale di 6-0 e obbligano coach Dalmonte al timeout a 04:05 dal primo mini intervallo (17-9). La Fortitudo si affida al talento di Cucci, Aradori e Thornton, la Mokambo realizza da oltre l’arco con Mastellari e così, a 2 minuti dal primo mini break, la Fortitudo si porta a contatto e coach Rajola chiama il minuto di sospensione sul 20-17. La pausa sortisce gli effetti sperati in casa Chieti e così, con la bomba di Mastellari ed il gioco in situazione di post di Ancellotti, il parziale del primo quarto è di 25-17. La Mokambo rinizia da dove aveva interrotto e, con Mastellari, tocca immediatamente la doppia cifra di vantaggio (27-17). La Effe prova a ricucire con Panni ma Ancellotti schiaccia ribadendo il +10 Mokambo a 2 minuti dalla ripresa del gioco (29-19). La Fortitudo dimostra di non essere scesa in Abruzzo in vacanza e così, sfruttando il talento di Fantinelli, i bolognesi si riportano pericolosamente a contatto: al giro di boa del secondo quarto, il parziale è di 31-26. La Mokambo realizza solo con Jackson a cronometro fermo, gli ospiti ne approfittano con Italiano per riportarsi a sole 4 lunghezze di svantaggio, con coach Rajola che a 03:12 dalla pausa lunga chiede la sospensione del gioco (32-28).

I biancorossi escono benissimo dal timeout e, con Serpilli e la bomba di Jackson, si riportano in un amen sul +9 (37-28 a 02:30 da fine quarto). Aradori accorcia, Jackson realizza a cronometro fermo e così, al ventesimo, si giunge sul 38-30. La Mokambo pigia il piede sull’acceleratore e così, con Ancellotti e Serpilli, tocca il massimo vantaggio dopo poco più di 2 minuti di gioco (43-30).   Aradori piazza un break di 0-5, ma Ancellotti inchioda nuovamente la doppia cifra di vantaggio al giro di boa del terzo quarto (45-35). Le difese salgono di giri, Panni realizza con un jumper dalla media ma Roderick ripaga la difesa ospite con la stessa moneta a 03:30 dall’ultimo mini intervallo (47-37). La Mokambo smarrisce la via del canestro, i biancoblù vanno ripetutamente a segno con Fantinelli e così, all’ultimo mini intervallo, il parziale è di 47-41. L’avvio di quarto quarto è di chiara marca bolognese con la Effe che, grazie a Italiano e Cucci, si riporta a -2 dopo quasi 3 minuti di gara (47-45). La Mokambo continua la sua impasse in fase offensiva, gli ospiti si portano in vantaggio con una tripla di Thornton a 05:50 dal termine della contesa (47-48). La Fortitudo tocca anche il + 3 con Italiano ma una bomba di Roderick riporta il match sul filo dell’equilibrio al giro di boa del quarto periodo (50-50). Cucci riporta gli ospiti in vantaggio con un 1/2 a cronometro fermo, Serpilli è bravissimo a punire la difesa bolognese dalla lunga distanza (53-51 a 03:00 da fine gara). Cucci inchioda il pari ma una poderosa bomba di Jackson prima ed un’imperiosa schiacciata di Ancellotti riportano i teatini sul 58-53 a 01:21 dal termine della contesa, con coach Dalmonte che è costretto al timeout. Aradori accorcia con un 1/2 dalla lunetta, Italiano realizza da oltre l’arco ma non basta: alla sirena finale, è la Mokambo a festeggiare: al quarantesimo, il risultato finale è di 58-57 (chietibasket1974.it).

Caffè Mokambo Chieti Basket 1974 – Flats Service Bologna Fortitudo 58-57 (25-17; 38-30; 47-41)

Caffè Mokambo Chieti Basket 1974 58: Mastellari 8, Reale 0, Gjorgjevikj NE, Bartoli 2, Pichierri NE, Thioune 0, Jackson 13, Spizzichini 0, Serpilli 12, Roderick 10, Febbo NE, Ancellotti 13.

Flats Service Bologna Fortitudo 57: Biordi NE, Thornton 9, Aradori 15, Barbante 2, Panni 4, Fantinelli 11, Niang NE, Italiano 9, Cucci 7, Davis 0. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calma olimpica per Chieti: vittoria contro la Fortitudo Bologna
ChietiToday è in caricamento