rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Basket

Nubi sempre più nere nel cielo del Chieti Basket 1974

A meno di un mese dalla scadenza per le affiliazioni al campionato, la situazione sembra sempre più difficile

Il tempo scorre senza novità positive. E al momento prevale il pessimismo. Nel cielo del Chieti Basker 1974 si addensano nubi sempre più nere, tra situazioni pregresse da sistemare ed un assetto societario che non trova una quadra dopo l'addio del presidente Gabriele Marchesani. L'obiettivo resta salvare la categoria che con ardore la squadra ha mantenuto sul campo, tagliando in anticipo il traguardo nonostante tanti problemi e le penalizzazioni, ma i giorni che trascorrono invano non sono alleati della pallacanestro teatina che rischia seriamente di perdere la sua squadra di vertice, almeno in riferimento alla Serie B Nazionale. Il vicepresidente Filippo D'Ottavio non lascia alcuna strada non battuta, ma al momento è verosimile che nella migliore delle ipotesi la squadra possa ripartire da un gradino più giù: la B Interregionale. Ma anche per questa opzione non c'è eccessivo ottimismo.  Alcune indiscrezioni parlano di una possibile sinergia con l'Unibasket Lanciano per avere a disposizone, a prescindere dalla categoria, i migliori prospetti del serbatoio frentano, ma sono discorsi prematuri perchè non si conosce il destino della società. Le scadenze si avvicinano, la Fip ha ufficialmente diramato le linee guida per la prossima stagione in riferimento a format e formule dei vari campionati, ma a Chieti non si vedono spiragli. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubi sempre più nere nel cielo del Chieti Basket 1974

ChietiToday è in caricamento