menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raschi (foto D'Andrea)

Raschi (foto D'Andrea)

Basket: Co.Mark Treviglio - Bls Chieti 78-75 | Si va a gara 3

La serie tra BLS Chieti e Co.Mark Treviglio si deciderà in gara3: è questo il verdetto al termine di una gara avvincente, interpretata con coraggio dai biancorossi, arresisi solo sulla sirena

La serie tra BLS Chieti e Co.Mark Treviglio si deciderà in gara3. E’ questo il verdetto al termine di una gara avvincente, che i biancorossi hanno interpretato con un coraggio e uno spirito di sacrificio straordinari. I biancorossi si sono arresi solo sulla sirena, dopo un match spesso condotto e vietato ai deboli di cuore.

Costretto dalle assenze di Rossi e Feliciangeli a 40 minuti di soluzioni tattiche di emergenza, Sorgentone inizia con Rajola, Gialloreto, Diomede, Raschi e Porfido, contro un quintetto Co.Mark composto da Marino, Cazzolato, Planezio, Vitale e Borra. La BLS parte senza paura, prendendosi i tiri che deve e capitalizzando al massimo i tiri liberi. Nonostante la grande differenza di chili e centimetri sottocanestro, tutti si dannano l’anima per rendere difficile la vita a Borra e compagni. Raschi fa sempre la scelta giusta per mettere in difficoltà la difesa avversaria, e il primo quarto termina sul 21-22.

E il vantaggio esterno cresce nel secondo, con una resistenza davvero eroica a rimbalzo e canestri che arrivano da tutti i ragazzi mandati in campo, da Iannone a Martelli e Porfido: la tripla di Rajola fissa il massimo vantaggio in 12 punti, che gli orobici riescono a limare solo negli ultimi secondi di una frazione comunque da applausi (31-38).
Treviglio va alla carica ad inizio ripresa, sorpassa prendendo fiducia nel tiro da tre, ma accusa il nervosismo per la posta in palio e si ritrova ad inseguire dopo un fallo tecnico fischiato a Vertemati. Gialloreto e Iannone sono ispirati, ma arriva il terzo fallo di Raschi e Sorgentone gioca anche la carta Di Emidio. La battaglia non accenna a placarsi, l’equilibrio non si schioda: 57-57 al termine del terzo periodo.

La tensione si fa via via più palpabile, gli errori aumentano da entrambe le parti, le triple di Carnovali e Vitale lanciano un parziale che potrebbe chiudere la partita, anche perché la BLS in attacco sbatte letteralmente contro il muro della fatica. La difesa salva il salvabile, e a due minuti dalla fine il ritardo è di 7 lunghezze, ma il cuore delle Furie batte ancora forte: Raschi e Porfido segnano da tre, il lungo casertano non trema dalla lunetta, e a 40 secondi dalla sirena i biancorossi assaporano il profumo dell’impresa. Marino risponde, mentre dall’altra parte Raschi si vede fischiare uno sfondamento perlomeno dubbio. Il fallo sistematico manda Marulli in lunetta, il giovane fissa il punteggio sul 78-75 lasciando 12 secondi all’ultima chance teatina. Il tiro del pareggio è scoccato da Gialloreto, fin lì superlativo, ma si infrange sul ferro.

Con l’obiettivo di recuperare energie mentali e fisiche, e la speranza di ritrovare Rossi, Rajola e compagni si proiettano ora sulla decisiva gara3 (in programma, con ogni probabilità lunedì, al Pala Santa Filomena), in cui dovranno ricevere dal proprio pubblico la spinta decisiva per il grande colpo.

TABELLINO

Co.Mark Treviglio – BLS Chieti 78-75 (21-22; 31-38; 57-57)
Co.Mark Treviglio: Cazzolato 11, Marino 22, Planezio, Vitale 16, Borra 11; Marulli 5, Carnovali 9, Molinaro ne, Zanella 4, Tomasini. All. Vertemati.
BLS Chieti: Rajola 6, Gialloreto 16, Diomede 8, Raschi 15, Porfido 17; De Gregorio ne, Iannone 11, Martelli 2, Di Emidio. All. Sorgentone.
Rimbalzi: Treviglio 54 (Borra 19), Chieti 31 (Gialloreto 7). Assist: Treviglio 17 (Marino 7), Chieti 5 (5 con 1).

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento