Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport

Pallacanestro, Assigeco Casalpusterlengo - BLS Chieti: risultato storico nonostante il ko

I biancorossi cedono al supplementare 90-76 con l'Assigeco Casalpusterlengo ma chiudono comunque la stagione regolare con uno storico primo posto nella Division Sud-Est

La Bls Chieti chiude la stagione regolare con uno storico primo posto nella Division Sud-Est, in virtù della sconfitta di Recanati a Siena che rende ininfluente la gara dei biancorossi con l’Assigeco Casalpusterlengo. La gara in Lombardia è stata condotta quasi interamente dai teatini, che però sono stati pesantemente penalizzati dalla direzione arbitrale ed hanno concesso ai locali di acciuffare i supplementari, il cui svolgimento è stato a senso unico ed ha permesso all’Assigeco di imporsi 90-76.

Le numerose assenze spingono entrambi gli allenatori a schierare quintetti a sorpresa: Lottici punta su Ferri con Prandin, Loschi, Ricci e Biligha, Sorgentone opta per i quattro esterni (Rajola, Diomede, Raschi, Martelli con Porfido). L’avvio è tutto di Raschi, che con Rossi e Diomede propizia il +6. Ma Prandin e Loschi segnano a ripetizione, e il primo quarto si chiude 25-26.
Il confronto si inasprisce nel secondo periodo, con gli arbitri assolutamente non in grado di gestirlo, e protagonisti di una serie errori assolutamente incredibili. Entrambe le squadre passano a zona e l’equilibrio non si rompe (42-46 all’intervallo).

L’avvio di ripresa è interpretato al meglio da Rajola e compagni, che volano a +9 con tre contropiede consecutivi. Il trascinatore di Casalpusterlengo è il solito Prandin, autore dei canestri del pareggio. A dieci minuti dalla fine le Furie sono ancora avanti, 59-61.
Un Prandin straripante, ed un fallo tecnico fischiato a Porfido, mandano la BLS a -6, ma la reazione arriva con Diomede e Rajola, mentre i padroni di casa perdono per falli Chiumenti e Biligha. Il finale è infarcito di errori, i più gravi dei quali arrivano comunque dai direttori di gara, che rendono a tratti grottesca la contesa. Negli ultimi due minuti, sul punteggio ancora in parità, si susseguono gli errori: l’unico a segnare è Gialloreto dalla lunetta, che a 9 secondi dalla fine sembra aver confezionato il successo (75-72). Ma Prandin, perso dalla difesa biancorossa, infila la tripla del pareggio che tagli le gambe alla BLS.

Il supplementare non ha storia, Ricci e Castelli lo segnano fin dall’inizio mentre i teatini non trovano neanche un canestro dal campo. Finisce 90-76, e solo il risultato di Siena mitiga parzialmente l’amarezza per altri due punti lasciati ingenuamente agli avversari.

TABELLINO

Assigeco Casalpusterlengo – BLS Chieti 90-76 (25-26; 42-46; 59-61)
Assigeco Casalpusterlengo: Prandin 27, Ferri, Loschi 16, Ricci 7, Biligha 7; Vencato 2, Chiumenti 10, Castelli 12, Casagrande 7, Colnago 2. All. Lottici.
BLS Chieti: Rajola 15, Diomede 19, Raschi 10, Martelli, Rossi 19; De Gregorio ne, Gialloreto 11, Iannone, Di Emidio ne, Porfido 2. All. Sorgentone.
Rimbalzi: Casalpusterlengo 39 (Ricci 9), Chieti 32 (Rossi 12). Assist: Casalpusterlengo 5 (Loschi 2), Chieti 3 (Rossi 2).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro, Assigeco Casalpusterlengo - BLS Chieti: risultato storico nonostante il ko

ChietiToday è in caricamento