Sport

Squalifica per doping, Iannone chiede annullamento: l'agenzia mondiale chiede 4 anni

Sono attese novità nelle prossime settimane. La data dell'udienza deve ancora essere fissata

Dopo la squalifica di 18 mesi per doping ricevuta dalla federazione italiana motociclismo Andrea Iannone attende la sentenza. La Corte di Arbitrato per lo Sport ha registrato il ricorso in appello contro lo stop scattato il 31 marzo.

Il pilota vastese della Aprilia era stato trovato positivo a steroidi anabolizzanti androgenici esogeni.

L’assunzione di sostanze proibite era stata definita "accidentale", ma ciò non aveva precluso la comminazione della pena.

Ora in appello Iannone chiede l’annullamento di tale sentenza, mentre l’Agenzia Mondiale Anti-Doping chiede che la pena venga tramutata in 4 anni di sospensione.

Sono attese novità nelle prossime settimane: la data dell'udienza deve ancora essere fissata

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squalifica per doping, Iannone chiede annullamento: l'agenzia mondiale chiede 4 anni

ChietiToday è in caricamento