menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Squalifica per doping, Iannone chiede annullamento: l'agenzia mondiale chiede 4 anni

Sono attese novità nelle prossime settimane. La data dell'udienza deve ancora essere fissata

Dopo la squalifica di 18 mesi per doping ricevuta dalla federazione italiana motociclismo Andrea Iannone attende la sentenza. La Corte di Arbitrato per lo Sport ha registrato il ricorso in appello contro lo stop scattato il 31 marzo.

Il pilota vastese della Aprilia era stato trovato positivo a steroidi anabolizzanti androgenici esogeni.

L’assunzione di sostanze proibite era stata definita "accidentale", ma ciò non aveva precluso la comminazione della pena.

Ora in appello Iannone chiede l’annullamento di tale sentenza, mentre l’Agenzia Mondiale Anti-Doping chiede che la pena venga tramutata in 4 anni di sospensione.

Sono attese novità nelle prossime settimane: la data dell'udienza deve ancora essere fissata

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Abruzzo in zona arancione: cosa cambia da oggi

Attualità

Variante inglese del Covid, boom di casi a Guardiagrele

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento