rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Altro

Il Tikitaka Francavilla si tinge d'Azzurro: De Siena in Nazionale

La giovane giocatrice del Francavilla convocata per il prossimo raduno a Novarello. Domenica si gioca: arriva il Pelletterie Firenze

Spazio, gol, personalità. La vita di Rebecca De Siena in serie A da un anno a questa parte è un crescendo che non conosce limiti. La 22enne pescarese è arrivata al Tikitaka dalla A2 (Florida) poco più di dodici mesi fa e, in poco tempo, ha conquistato tutti. Dalle prime apparizioni, al ruolo di presenza fissa nelle rotazioni di Cely Gayardo. Due settimane fa il gol decisivo nella battaglia contro l’Irpinia (1-0) è stato una ciliegina. Ma a certificare la sua crescita ci ha pensato la ct dell’Italia Francesca Salvatore. E’ arrivata infatti la prima gioia Azzurra della sua carriera: parteciperà al prossimo stage della Nazionale Femminile a Novarello. “In questo periodo non me l’aspettavo, visti gli infortuni dei mesi scorsi – racconta con sincerità De Siena – . Ma a gennaio sono stata meglio e mi sono resa conto di aver potuto dare un buon contributo alla squadra. La convocazione la sognavo, tutte le ragazze che praticano questo sport sognano l’Azzurro. Due anni fa in A2 fu ancora più eclatante per me essere chiamata dall’Italia. Dopo quella prima volta, non ero stata più convocata ed ero dispiaciuta. Ma avevo vent’anni e sapevo che avrei potuto riconquistarla. Devo ringraziare tutti, ma in particolare che a livello tecnico e tattico, e di testa, dico grazie ai miei tecnici e, soprattutto, alle mie compagne: Vanin, Cortes, Bettioli, Bertè, Tampa… sono riferimenti quotidiani, mi hanno insegnato tantissimo sul campo. A livello mentale Cely Gayardo mi sta aiutando tantissimo dandomi tanti minuti. Ringrazio tutta la società, al completo e senza fare nomi, perché sarebbe riduttivo. Da sola non sarei mai arrivata fino a qui”.

Rebecca De Siena, studentessa universitaria e calcettista di successo in serie A, dalla A2 alla vetta della massima serie con la maglia giallorossa. “Non è stato semplice un anno fa vivere un cambiamento così repentino. La classifica? Noi puntiamo sempre a fare risultati importanti, ma anche a regalare un bello spettacolo a chi viene a vederci. Arrivare a giocarcela contro le big un anno fa da neopromosse è stato bellissimo. Ora essere con loro in vetta alla classifica è davvero stimolante, ma ci sono pregi e difetti: devi dimostrare sempre di meritare di poterci stare. Siamo contente di essere lì con tre corazzate dai valori importantissimi”.

Sabato scorso un altro derby-spettacolo a Pescara: “Venivamo dalla partita contro l’Irpinia e dalla batosta contro il Bitonto. Non era facile. Eravamo contate. Ma abbiamo dimostrato la vera forza del gruppo, non si è notato che eravamo limitate dalle assenze. Tutte hanno dato il triplo. E Vanin ha dato l’esempio, giocando da infortunata. E’ stata una bellissima partita, in cui abbiamo dato il centoventi per cento. Potevamo anche vincerla. E’ stato uno spettacolo, offerto da entrambe le squadre. Il pari è stato giusto. Peccato per il 4 contro 3 finale, è mancata lucidità e abbiamo pagato un po’ di stanchezza. Ma non subire gol dal loro portiere di movimento è stato un segnale importante, giocando praticamente in sei”.

L’addio alla Coppa Italia duro da digerire: “E’ stato duro accettare il verdetto. A Bitonto eravamo limitate, ma avevamo preparato la partita bene e nel primo tempo siamo state adeguate alla situazione, poi è emersa la stanchezza. Sul 3 a 1 ci abbiamo creduto. E’ stato brutto riprendere ad allenarsi nei giorni scorsi senza pensare a questa eliminazione, ci tenevano tutte a giocare la Final Four. Il rammarico più grande è di non aver potuto giocarcela nemmeno al cento per cento. Il Bitonto ha meritato, ma avremmo preferito confrontarci ad armi pari”.

Ora il Pelletterie, domenica prossima alle 18,00 al Palaroma di Montesilvano (diretta streaming su www.futsaltv.it). Le toscane sono al sesto posto in classifica con 22 punti. “Una squadra molto organizzata, anche se neopromossa. E’ quella che ci preoccupa di più a livello di aggressività e attenzione alla fase difensiva. Gli ultimi risultati hanno dato loro maggiori certezze. Dovremo farci trovare pronte, dopo questo tour de force che abbiamo dovuto affrontare. Ci prepareremo per vincere, senza dare nulla per scontato. Loro cercheranno di fare un risultato di prestigio, ma daremo il massimo per aggiungere altri tre punti pesanti alla nostra classifica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tikitaka Francavilla si tinge d'Azzurro: De Siena in Nazionale

ChietiToday è in caricamento