rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Altro

Un successo il ritorno della nazionale italiana di paraciclismo a Francavilla al Mare

Si è svolto per l’ottava volta (dal 2014, eccezion fatta nel 2020 a causa del lockdown) il periodo di preparazione degli azzurri sulle strade della città rivierasca. Addesi: "Da qui parte un ciclo di lavori finalizzato per seguire con attenzione gli atleti in vista delle prime prove di Coppa del Mondo in Belgio e in Germania per poi mettere nel mirino i Campionati Europei in Austria"

La nazionale italiana di paraciclismo saluta Francavilla al Mare: dal 2014 si è svolto per l’ottava volta, eccezion fatta nel 2020 a causa del lockdown, il ritiro degli azzurri, organizzato dalla Addesi Cycling.

In parallelo al ritiro di Montichiari, in Lombardia, dove la nazionale del neo commissario tecnico Rino De Candido era rappresentata da ciclisti paralimpici e tandem, quella di Francavilla al Mare ha coinvolto handbike e tricicli nell’intento di inserire elementi nuovi da testare per i prossimi appuntamenti di carattere nazionale ed internazionale, con l’obiettivo delle Paralimpiadi di Parigi 2024 che inizia ad avvicinarsi.

Ad allenarsi sulle strade abruzzesi Katia Aere (Trivium-Froggy Team), Roberta Amadeo (Bee and Bike), Dario Bortolotta (Tigullio Handbike Team), Andrea Botti (Tigullio Handbike Team), Simona Canipari (Active Team La Leonessa), Fabrizio Cornegliani (Team Equa), Davide Cortini (Restart Sport Academy), Giorgio Farroni (Antrophos Asd), Federico Mestroni (Tigullio Handbike Team), Tiziano Monti (Restart Sport Academy), Giulia Ruffato (Restart Sport Academy), Erika Schivo (Restart Sport Academy) e Stefano Stacchiotti (Antrophos Asd). Con Pierpaolo Addesi nel nuovo ruolo di collaboratore tecnico hanno lavorato in questo ritiro anche Francesco Parmegiani, anche lui collaboratore, i meccanici Vincenzo Bonavita e Nazzareno Berto ed i massaggiatori Alain Lorenzati e Giorgio Cortesi.

Pierpaolo Addesi: “Abbiamo un'amministrazione comunale che continuare ad abbracciare e a sostenere in pieno questo iniziative. Ogni anno io e la nazionale siamo molto contenti di allenarci in strade meravigliose sappiamo bene che il territorio si presta bene per queste attività oltre al clima. Da qui parte un ciclo di lavori finalizzato per seguire con attenzione gli atleti a cominciare dalla gara di Marina di Massa che farà da trampolino di lancio alle prime prove di Coppa del Mondo in Belgio e in Germania per poi mettere nel mirino i Campionati Europei in Austria in un mese di maggio davvero intenso che metterà alla prova la nostra nazionale. La maglia azzurra la sento sulla mia pelle ed anche in questa nuova avventura di collaboratore tecnico per la quale cercherò di essere all'altezza del ruolo che mi compete. Abbiamo svolto una bella settimana di allenamenti, quest’anno c’è molta determinazione e tanta volontà grazie alle nuove leve. Il mio sogno è quello di vedere i nostri atleti sorridere, l’importante è seminare bene. Non possiamo dimenticare. Siamo stati contenti dell’ospitalità eccezionale presso l’Hotel Corallo, ma anche del supporto dell’amministrazione comunale di Francavilla, un grazie anche agli sponsor Kemipol, Emidio ed Alfredo De Florentiis, Kemipol, Kemiclean, Snack Pata, Ivar, Freebike, Selmec e Sterilgarda, più la collaborazione con la società ciclistica Sea Hub”.

A far visita agli azzurri paralimpici il presidente regionale FCI Abruzzo Mauro Marrone e anche il neo sindaco di Francavilla al Mare Luisa Russo: “Per noi è motivo di grande orgoglio ospitare questi valorosi atleti che rappresentano un esempio di forza e di grande determinazione. Il ritiro ha dato lustro a una città come Francavilla sempre più a vocazione sportiva oltre che turistica, auguriamo ogni bene agli azzurri per il raggiungimento delle loro ambizioni sportive”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un successo il ritorno della nazionale italiana di paraciclismo a Francavilla al Mare

ChietiToday è in caricamento