rotate-mobile
Altro

A Chieti gli Azzurri si giocano un pezzo di Mondiale: c'è la sfida alla Turchia

Prevendita attiva sul circuito Vivaticket per assistere alla gara del 5 novembre al Pala Santa Filomena. L’acquisto è possibile online oppure attraverso i punti vendita convenzionati. Sarà inoltre possibile assicurarsi l’ingresso direttamente ne «La Casa della Pallamano» il giorno di gara

Chieti è sempre più al centro della pallamano tricolore. Al Pala Santa Filomena, quartier generale dell'handball nazionale, è tutto pronto per una partita importantissima perchè c’è  la Turchia sulla strada dell’Italia che, 185 giorni dopo il suo ultimo impegno ufficiale, si prepara a tornare in campo. Il nuovo ostacolo che si para dinanzi agli azzurri è costituito dal primo turno di qualificazione ai Mondiali, la cui fase finale andrà in scena nel 2025 fra Croazia, Norvegia e Danimarca. Il percorso è lungo: alle dieci squadre coinvolte in questa prima fase serviranno tre step, tutti ad eliminazione diretta e a difficoltà crescente.

Due confronti in cinque giorni scandiranno il cammino. E dopo il match di andata (1° novembre a Sakarya, circa 150 chilometri più a est di Istanbul, con inizio alle ore 17:00). il 5 novembre il confronto si sposterà ne «La Casa della Pallamano» di Chieti alle ore 18:00. E proprio in Abruzzo, intanto, l’Italia si è preparata, primi giorni a ranghi ridotti – disponibili esclusivamente gli atleti provenienti dai club italiani – e poi al completo grazie all’arrivo, nel week-end, di chi ha archiviato i propri impegni tra Bundesliga (Germania), Starligue e Proligue (Francia), Liga Asobal (Spagna).

Quelli contro la Turchia saranno i primi due impegni dopo le partite perse contro Polonia e Francia nelle qualificazioni agli EHF EURO 2024. “Credo che quelle partite non facciano testo – dice il DT Riccardo Trillini – perché risalgono a più di sei mesi fa. Questa è una partita a sé, contro un’avversaria che sulla carta è al nostro livello, tre posizioni più avanti rispetto a noi nel ranking (32° posto contro il 35°) ma sostanzialmente di equale forza. Loro punteranno sicuramente sul fattore casalingo della prima partita, dove ci attenderà una vera bolgia. Questo aspetto potrebbe pareggiare il vantaggio che potremmo poi avere noi nel giocare il ritorno in casa. La Turchia è una squadra fisicamente forte, che predilige l’attacco posizionale. Noi esprimeremo il gioco veloce che ci ha sempre caratterizzato in questi anni”.

L’Italia che è ritrovata ne “La Casa della Pallamano” di Chieti fa a meno degli infortunati Thomas Bortoli, Davide Bulzamini e, notizia delle ultime ore, di Gianluca Dapiran. L’ala triestina sarà sostituita da Stefano Arcieri (1998), che formerà una coppia di ali sinistre tutta abruzzese con Tommaso De Angelis.

Sei mesi, quelli trascorsi dopo quella Italia - Polonia, sono tanti ma hanno lasciato la sensazione di un’Italia ancora una volta in grado di giocarsela contro rivali importanti. “Questo discorso vale per quella partita, ma anche per le prestazioni offerte contro Bielorussia o Slovenia. L’Italia – continua Trillini – ha dimostrato che con avversari di livello superiore ha sempre saputo esprimersi al massimo. Ora dovremo ritrovare quel clima, quelle emozioni, anche contro un’avversaria di pari livello perché è ciò che ha fatto la differenza in quei frangenti. Certo, è passato tanto tempo e la situazione è differente, per cui è difficile creare un parallelismo con Italia-Polonia. Credo in generale che questa Nazionale abbia bisogno di tempo per crescere e lavorare: purtroppo, non giocando le fasi finali di Mondiali o Europei, ci viene a mancare tutta quella fase preparatoria che le nostre avversarie spesso hanno e che si traduce in un alto numero di partite giocate durante l’anno. È questo che a mio avviso stiamo pagando, ma c’è ancora tempo e possiamo rimediare”.

IN DIRETTA. Le gare tra Italia e Turchia saranno entrambe trasmesse in diretta TV e streamingIn particolare la partita di ritorno del 5 novembre a Chieti (h 18:00) sarà trasmessa in diretta su Sky Sport Arena (204) e, nel contempo, su PallamanoTV e sulla pagina Facebook della Figh

La lista aggiornata dei convocati per le gare contro la Turchia: 

PORTIERI: Domenico Ebner (PO – 1994 – Leipzig\GER), Andrea Colleluori (PO – 2000 – Alperia Black Devils), Giovanni Pavani (PO – 2000 – Raimond Ego Sassari)
ALI: Stefano Arcieri (AS – 1998 – Brixen), Tommaso De Angelis (AS – 2005 – BM Benidorm\ESP), Umberto Bronzo (AD – 2000 – Dunkerque\FRA), Leo Prantner (AD – 2001 – Balingen-Weilstetten\GER), Nicolò D’Antino ( AD – 1999 – Atletico Valladolid\ESP)
TERZINI E CENTRALI: Alessio Moretti (TS – 1994 – Cassano Magnago), Marco Mengon (CE\TS – 2000 – Selestat Alsace\FRA), Simone Mengon (CE\TS – 2000 – Eisenach\GER), Christian Manojlovic (TS – 2005 – Raimond Ego Sassari), Pablo Marrochi (CE – 1986 – Conversano), Giacomo Savini (CE – 1998 – Cassano Magnago), Davide Pugliese (TD\AD – 2001 – Sidea Group Fasano)
PIVOT: Andrea Parisini (PI – 1994 – PAUC\FRA), Endrit Iballi (PI – 1998 – Brixen), Tommaso Romei (PI – 2003 – Alperia Black Devils), Oliver Martini (PI – 2001 – Alperia Black Devils)

STAFF TECNICO: Riccardo Trillini (DT), Jurgen Prantner (vice-allenatore), Luigi Malavasi (portieri), Patrizio Pacifico (preparatore atletico)
STAFF MEDICO: Federico Morelli (medico), Roberto De Gregorio (medicoo), Matteo Nuccelli (fisioterapista), Federico Di Santo (fisioterapista)
DELEGATO FIGH: Silvano Seca

FORMULA. Italia e Turchia si sfideranno dunque per il primo dei tre turni che, nella nuova formula prevista dalla EHF, compongono le qualificazioni ai Mondiali. A marzo, con la medesima formula, le cinque squadre che supereranno la prima fase troveranno ad attenderle Lituania, Ucraina e Belgio, già qualificate a questa fase in virtù del ranking continentale. Le quattro vincitrici di questo nuovo play-off accederanno al terzo turno. Qui affronteranno – in abbinamenti sempre da sorteggiare – le formazioni impegnate negli EHF EURO 2024 del gennaio prossimo. Faranno però eccezione Croazia, Danimarca e Norvegia in quanto organizzatrici dei Mondiali e le tre migliori classificate degli Europei, tutte già qualificate direttamente alla competizione iridata del 2025. Quest’ultimo play-off si disputerà nel maggio 2024.

Le date dei successivi turni di qualificazione ai Campionati Mondiali 2025:

Qualificazioni Mondiali 2025 | FASE 2
Andata: 13/14 marzo 2024
Ritorno: 16/17 marzo 2024
Squadre: Lituania, Ucraina, Belgio + 5 qualificate dalla fase 1

Qualificazioni Mondiali 2025 | FASE 3
Andata: 8/9 maggio 2024
Ritorno: 11/12 maggio 2024
Squadre: 4 qualificate dalla fase 2 + partecipanti agli EHF EURO 2024

Già qualificate ai Mondiali 2025: Croazia, Danimarca, Norvegia + 3 migliori classificate di EURO 2024

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Chieti gli Azzurri si giocano un pezzo di Mondiale: c'è la sfida alla Turchia

ChietiToday è in caricamento