rotate-mobile
Altro

La Lidl-Trek celebra il 2023 del teatino Giulio Ciccone

La squadra punta ad un grande 2024, ma intanto celebra i grandi successi ottenuti nell'ultima stagione agonistica

Il 2023, nonostante la rinuncia forzata al Giro d'Italia che partiva proprio dal suo Abruzzo, è stato sicuramente un anno agonistico postitivo per il teatino Giulio Ciccone, il più forte corridore italiano (insieme a Pippo Ganna) attualmente in circolazione. La Maglia a Pois al Tour de France è stato il suo grande capolavoro dell'ultima stagione e, in attesa di un 2024 che deve segnare la sua definitiva consacrazione, la Lidl-Trek, sua squadra, celebra anche altri successi del campione abruzzese.

Uno in particolare ha trovato risalto sulla pagina Facebook ufficiale del team: lo sprint in vetta nella seconda tappa della Volta a Catalunya, quando ha battuto i più forti del pianeta, non due qualsiasi. Chi? Ma Primož Roglič e Remco Evenepoel, of course, in vetta al Vallter 2000.

"Non c'era tempo per festeggiare la sua vittoria lanciando alla folla i suoi occhiali da sole al 100%. La battaglia è arrivata fino al traguardo con Ciccone, Roglič (TJV) e Evenepoel (SQS) che si sono staccati dal gruppo e sembravano equamente abbinati negli ultimi chilometri", il racconto rilanciato via social dalla Lidl-Trek. "Ciccone ha preso una traiettoria perfetta dietro l'ultima curva prima di dirigersi verso il traguardo con abbastanza forza, sia nel corpo che nella mente, per tenere a bada i suoi potenti rivali".

Era il giorno dopo la rovinosa caduta dell'amico e compagno Dario Cataldo da Miglianico. Inevitabile la dedica a lui. "Dopo la pesante caduta di Dario di ieri, oggi ho promesso alla squadra che avrei fatto del mio meglio per vincere e dedicarlo a lui", disse allora Giulio. Circa Cataldo, il campione è determinato anche lui a vivere un grande 2024 (leggi qui)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lidl-Trek celebra il 2023 del teatino Giulio Ciccone

ChietiToday è in caricamento