rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Altro

Futsal, Serie A2 Femminile: Lux Chieti ko di misura

Le neroverdi cedono 2-1 contro il Chiaravalle. Decisiva la stella Gimena Blanco. La zona salvezza lontana 7 punti

La Lux Chieti c5 inizia il 2023 perdendo di misura a Chiaravalle. Una gara, come da pronostico, di sofferenza, con diversi buoni spunti, decisa poi nel secondo tempo da una prodezza della fuoriclasse argentina Gimena Blanco. Mister Maione lancia dall’inizio Natarelli tra i pali, capitan Pedante, Paoletti, Cialfi e Febo. Esaurite le prime fasi di studio, il primo squillo è proprio della pluriscudettata Blanco che dopo aver chiuso uno scambio con Cattaneo impegna il portiere teatino. La TB Marmi Chiaravalle alza subito il pressing e la Lux fatica non poco in uscita dal basso. Un’imprecisione di Cialfi regala una prima chance a Lucchesi, ma Natarelli risponde presente. Subito dopo un’imbucata telefonata di Brattelli spiana la strada nuovamente alla numero 17 Lucchesi, che trafigge il portiere teatino con deviazione. Magnanti e Bussaglia vanno vicine al raddoppio, tuttavia alla prima vera occasione è la Lux a colpire. Santini difende il pallone lungo l’out laterale, va via a due avversarie e inventa per Di Renzo, che salta il portiere di casa e deposita in rete firmando l’1 a 1. Lucchesi da buona posizione non riesce a trovare la via del gol, poi Paoletti anticipa di netto Blanco, si invola verso la porta e calcia con la punta trovando l’opposizione di una straordinaria Moczik. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Blanco colpisce la parte alta della traversa, quindi Brattelli si fa perdonare l’errore in occasione del gol interrompendo una ripartenza insidiosissima. Sul finire del primo tempo Lucchesi spreca un’altra ghiotta occasione.
Ad inizio ripresa la Lux mostra un atteggiamento più propositivo. Pedante da calcio d’angolo scambia con Cialfi e calcia forte in mezzo, dopo una carambola la palla giunge sui piedi di Santini che da fuori sfiora il palo. Qualche istante dopo Brattelli dalla sinistra serve Cialfi sul lato opposto, la numero 10 teatina calcia con la punta e sulla ribattuta Confessore non riesce a trovare lo specchio della porta da ottima posizione. La partita si accende. Un paio di ingenuità in uscita dal pressing regalano due chance nitide a Lucchesi, poi la Lux torna a farsi sotto con Febo, lanciata a rete direttamente da Natarelli, ma il suo diagonale si spegne sul fondo. La TB Marmi alza i ritmi e la Lux non riesce più ad uscire dalla propria metà campo. Blanco sfiora il palo con il destro, poi Di Renzo sbaglia un disimpegno e Magnanti centra la traversa. Quando la porta sembra stregata e mancano 6 minuti dal termine, sale in cattedra la fuoriclasse argentina, che da posizione defilata trova il varco per spedire la sfera nel sette con un sinistro chirurgico. Le marchigiane sfiorano il terzo gol con Donati, fermata esclusivamente dal palo. Santini non si arrende, si sposta la palla sul destro e calcia con forza trovando la pronta risposta di Moczik. Negli ultimi due minuti la Lux tenta la carta del portiere di movimento. Il giro palla libera Cialfi sulla corsia di sinistra, ma il suo tiro a botta sicura viene deviato da Donati. Nei secondi finali le neroverdi hanno un’ultima chance con Di Renzo, che non riesce a trovare il tempo per correggere in porta un passaggio violento di Malatesta.  

Il commento di coach Valentina Maione

«Senza dubbio abbiamo ricominciato il campionato con l’atteggiamento giusto e la voglia di provare a salvarci in tutti i modi. Abbiamo provato fino alla fine a strappare un punto ad una squadra forte, il loro secondo gol in fondo è stato anche meritato, perché in quel momento ci stavano assediando, qualche istante prima però, ad inizio secondo tempo, eravamo state brave a metterle in difficoltà, abbiamo avuto due chance nitide con Febo e Confessore che potevano indirizzare la gara diversamente. Proprio per questo voglio vedere il bicchiere mezzo pieno, anche se guardando la classifica è normale avvertire pressione, le squadre sopra di noi continuano a fare risultato in gare proibitive, per cui la salvezza diventa sempre più complicata e dobbiamo necessariamente lavorare sull’aspetto mentale, diventare più ciniche sotto porta e limitare gli errori in difesa. Ieri abbiamo regalato il primo gol, anche sul secondo forse potevamo fare qualcosina in più malgrado Gimena Blanco abbia sfoderato un sinistro imprendibile diretto all’incrocio. Dalla salvezza diretta ci separano quindi 7 punti, sono parecchi, domenica prossima abbiamo l’obbligo di battere il Sidicina Cremisi per tentare di accorciare la classifica. La nota positiva è che potremo contare su una rosa quasi al completo, in quanto avremo di nuovo a disposizione Nobilio, Toth e Barbetta».
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futsal, Serie A2 Femminile: Lux Chieti ko di misura

ChietiToday è in caricamento