rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Altro

Futsal, Serie A Femminile: Leti Cortès ha conquistato il Tikitaka

La campionessa spagnola felicissima della sua esperienza a Francavilla: "Volevo tornare in Italia, ho scelto la squadra che gioca meglio di tutte". Giovedì trasferta a Milano contro la Kick Off

Leti Cortés ha già conquistato tutti. La 34enne di Valladolid è stata il colpo estivo del mercato giallorosso. Con le sue prestazioni e l’apporto di esperienza che sta dando al gruppo di Cely Gayardo, è diventata presto un faro del nuovo Tikitaka. Dopo il 5 a 0 sul Real Statte, ottava vittoria in nove giornate, le giallorosse si confermano in cima alla classifica. Quello che Cortés sognava quando ha detto sì al presidente Tiberio sta diventando realtà: “Sta andando bene, ma non vuol dire niente – ha detto la giocatrice spagnola ex Burela – . Non abbiamo fatto ancora niente. Le vittorie ci danno tranquillità per lavorare bene in settimana e migliorare allenamento dopo allenamento: è importante per una squadra”.

Il Tikitaka ora vince anche senza subire gol. Un altro step verso la piena maturità: “E’ un dato importante, ma noi entriamo sempre in campo per vincere. Se poi non subiamo gol, meglio. Ma anche se prendiamo gol, difendiamo bene. Sono contenta del lavoro difensivo della squadra”, dice con il suo sorriso contagioso la campionessa ex Isolotto e Montesilvano.

Domenica scorsa ha indossato la fascia di capitano del Tikitaka: “Ringrazio il vero capitano della squadra, Debora Vanin: lei è molto altruista, dentro e fuori dal campo. Questo gesto la rende ancora più grande. Ha voluto condividere con me questo gesto, prima lo aveva fatto con Brenda Bettioli. Sono orgogliosa di aver rappresentato per un giorno questa squadra, questo gruppo di giocatrici e questa società”.

Leti Cortés non ha saputo resistere alla tentazione di riprovare a vincere un titolo in Italia. Per questo in estate ha salutato la squadra campione d’Europa in carica, il Burela, per accettare la sfida del Tikitaka: “Ero tornata in Spagna dopo il Covid, avevo necessità di tornare nel mio Paese e stare vicino alla mia famiglia. Ma ritengo che il campionato italiano sia molto divertente, c’è una passione diversa rispetto alla Liga spagnola. Ho fatto un’esperienza di due anni davvero incredibile al Burela, non avevo mai vinto nel mio Paese e lì ho potuto vincere tanto. Ma mi piace l’Italia e mi piace il calcio a cinque italiano. Il Tikitaka è la squadra che ha giocato meglio nell’ultimo anno, sono contenta di essere qui”.

Non c’è tempo di cullarsi troppo sugli allori per il primato, giovedì pomeriggio si torna in campo: c’è la lunga trasferta a Milano contro la Kick Off. “Sarà una partita molto tosta, la Kick Off è una grande squadra, con giocatrici giovani ma molto brave. Sarà difficile fare punti sul loro campo”. Se lo dice lei, meglio drizzare le antenne e farsi trovare pronte per l’ennesima battaglia della stagione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futsal, Serie A Femminile: Leti Cortès ha conquistato il Tikitaka

ChietiToday è in caricamento