rotate-mobile
Altro

"Una vita presa a pugni": la storia del pugile teatino Emanuele Cavallucci è ora un libro

Il boxeur più vincente nella storia di Chieti si racconta insieme grazie giornalista Luigi Milozzi. Firmacopie e presentazione in città il 20 dicembre

Il pugile più vincente nella storia diChieti, che da meno di un anno ha deciso di appendere i fatici guantoni al chiodo, si racconta in un libro. "Una vita presa a pugni": questo il titolo dell'ultimo lavoro del giornalista Luigi Milozzi sulla storia del pugile Emanuele Cavallucci, edito da Hatria Edizioni. Il Ghigno del quartiere Tricalle si racconta in un succedersi di emozioni di vita e di vicende sportive, perché lo sport a volte può diventare l'ancora di salvezza a cui aggrapparsi per salvarsi nella vita di tutti i giorni.

Il libro, che ha prefazione d'eccezione del Presidente del Coni Giovanni Malago', ha tanti contributi illustri e sarà presentato con un firmacopie condotto da Mila Cantagallo il prossimo 20 dicembre alla Casina dei Tigli alla Villa Comunale a Chieti, alla presenza dell' autore e del campione, amatissimo in città ed emblema della boxe abruzzese. 

A conclusione della storica serata ,alle ore 23 si andrà in scena con lo spettacolo omonimo nella rassegna Amami Teatro al Marrucino di Chieti. Condurranno la serata i giornalisti Francesca Di Giuseppe e Orlando D'angelo mentre le interviste saranno a cura del giornalista del Centro Lorenzo Colantonio. Interventi musicali a cura del cantautore Alfredo Scogna del maestro Vincenzo De Ritis e del baritono Christian Latorre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una vita presa a pugni": la storia del pugile teatino Emanuele Cavallucci è ora un libro

ChietiToday è in caricamento