rotate-mobile
Altro

Alessandro Ballan e un post diventato virale: "Cosa sarebbe il Giro d'Italia senza gli arrosticini?"

Così su Facebook l'ex campione del mondo: "Grazie Abruzzo, come sempre hai nutrito il nostro appetito e scaldato i nostri cuori"

Il Giro d'Italia 2024 sta volgendo verso le battute finali, ma il transito della carovana rosa sulle strade d'Abruzzo sta ancora facendo parlare. Non solo per quanto visto sulle nostre strade in gara, in attesa che i "girini" ritornino da noi l'anno prossimo (si parla di una crono nella Marsica e di una tappa a Chieti), ma anche per altro non di ambito prettamente sportivo. E' il caso, ad esempio, del post su Facebook di Alessandro Ballan, una delle icone del pedale azzurro (professionista dal 2004 al 2016, in carriera ha vinto il Giro delle Fiandre 2007 e si è laureato campione del mondo in linea nel 2008 a Varese) e di un suo post su Facebook diventato virale. Postando una foto mentre addenta un arrosticino, ha scritto: "Cosa sarebbe il Giro d'Italia senza gli arrosticini? Grazie Abruzzo, come sempre hai nutrito il nostro appetito e scaldato i nostri cuori". Il tutto corredato da una chiara emoticon: un cuore azzurro. Ritiratosi da qualche anno, Ballan è comunque al seguito del Giro con l'iniziativa "Un giro nel Giro”, il circuito di pedalate amatoriali dedicato a clienti e appassionati ciclisti, sul percorso del Giro d’Italia ed organizzato da Banca Mediolanum, da ventidue anni sponsor ufficiale della Maglia Azzurra del Gran Premio della Montagna, di cui è testimonial. L'altro testimonial è Francesco Moser, campione che in carriera ha vinto un Giro d’Italia (e diverse classiche, tra cui tre Parigi-Roubaix, due Giri di Lombardia, una Freccia Vallone, oltre ad un campionato del mondo su strada ed uno su pista nell’inseguimento individuale), che è stato anche premiato a Francavilla in occasione della tappa numero undici della kermesse rosa 2024. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro Ballan e un post diventato virale: "Cosa sarebbe il Giro d'Italia senza gli arrosticini?"

ChietiToday è in caricamento