Da Fossacesia al Monte Amaro (e ritorno) di corsa, la sfida dell'atessano Alex Tucci

Il 4 Agosto si terrà la prova dell’ultratrailer di Atessa con la passione per le sfide e la montagna

Si terrà domenica 4 Agosto la prova di Alex Tucci, l’ultratrailer di Atessa con la passione per le sfide e la montagna.  Alex  ha già corso alcune tra le gare di ultratrail più appassionanti, dure e avvincenti d’Europa (Orobie Ultra Trail e TotDred tra tutte)  ora ha deciso di sfidare nuovamente se stesso e dare vita a un progetto unico.

Attraversare l’Abruzzo in un giorno, nei luoghi e nei territori in cui è cresciuto e a lui più cari, dal mare alla montagna. "MareAmaro" è il nome della nuova sfida. Una prova avvincente e in solitaria, lunga 120chilometri (e 3000 metri di dislivello), che svolgerà in un giorno, dall’alba al tramonto, con partenza  da Fossacesia marina, attraverso vari comuni del Sangro - Aventino (Fossacesia, Paglieta, Atessa, Perano, Archi, Altino e Casoli), con tappa a Fara San Martino, fino ad arrivare al Monte Amaro sulla Majella, a quota 2800 metri e poi di nuovo a valle, fino al mare.

I numeri del progetto sono davvero ambiziosi ed impressionanti: 120 chilometri da percorrere, di cui 90 chilometri su strada ed altri 30 di trail running.

L’evento ha un nome evocativo: MareAmaro, dal Mare Adriatico al Monte Amaro, e ritorno. Un percorso avvincente e suggestivo, ma anche impervio ed “amaro”, come quello del tratto di trail da Fara San Martino fino alla cima del Monte Amaro (il più alto della Majella) definito il percorso appenninico più faticoso da percorrere. 

“L’Idea – spiega Alex Tucci – mi balenava in testa da un po’ di tempo e nasce anche dal fatto che tutti gli abruzzesi (e non) definiscano l’Abruzzo una bellissima regione con una caratteristica unica: in una sola giornata puoi stare in piena montagna al mattino ed allo stesso tempo farti un bagno al mare al pomeriggio! Abbiamo un mare bellissimo, caratterizzato dalla suggestiva Costa dei Trabocchi ed il Massiccio del Gran Sasso e quello della Maiella, ossia le due cime più alte dell’Appennino”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


“La sfida – prosegue Tucci – è quella di correre a piedi, in solitaria, attraverso i miei “luoghi del cuore”, dove ho corso e mi sono allenato tante volte in questi anni, in cui andava crescendo la mia passione per la montagna e per il trail, e superare i miei limiti, e mostrare a tutti quanto sia bello e meraviglioso l’Abruzzo. Solitamente – spiega Alex Tucci – un escursionista esperto e ben allenato impiega dalle 15 alle 18 ore solo per salire e scendere a Monte Amaro (mt 2800) da Fara San Martino. Il mio obiettivo è quello di coprire i 120 km di percorso totale e 3000 mt di dislivello dall’alba al tramonto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo caso positivo al Covid 19: è un paziente in ospedale a Chieti, domiciliato a San Salvo

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • È morto l'assessore Antonio Viola

  • Lite tra condomini a Chieti finisce a colpi di forbici: denunciati in due

Torna su
ChietiToday è in caricamento