menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza nerazzurra dopo la parata decisiva di Mammarella (foto Lattanzio)

L'esultanza nerazzurra dopo la parata decisiva di Mammarella (foto Lattanzio)

AcquaeSapone, favola Mammarella: torna e fa la parata della vita a 3’’ dalla sirena

Positiva la partita giocata ieri al Pala Santa Filomena di Chieti dall’Unigross Futsal: torna il portierone della Nazionale e torna anche la vittoria. Il trionfo è meritato e anche un po’ stretto nel punteggio finale

Riscontri positivi dalla partita di campionato di serie A valida per l'8a giornata giocata ieri pomeriggio al Pala Santa Filomena di Chieti contro il Real Rieti e vinta 2-1 dai nerazzurri. Il trionfo è meritato e anche un po’ stretto nel punteggio finale.

La cronaca del match

L’ex Bellarte prova a rovinare il sabato dei nerazzurri, ma a 3’’ dalla sirena trova le mani grandi e sicure di Stefano Mammarella. Sì, proprio lui: il portierone della Nazionale viene rigettato nella mischia da Ricci con qualche settimana d’anticipo rispetto ai programmi (a causa dell’infortunio di Casassa) iniziali e si riprende tutto quello che in questi mesi gli era stato tolto.

Il posto, le parate da fenomeno e il colpo di classe unico, che solo lui ha nelle corde. Quando Morabito fischia il 6° fallo nerazzurro di Murilo a 3’’ dalla fine, il palazzetto resta incredulo. Palla sul dischetto, Jesulito prende la rincorso. Poi è un boato assordante. Mammarella l’ha parata. La vittoria è in cassaforte.

Primo tempo di grande equilibrio con predominio dei nerazzurri nella fase iniziale e centrale, e un’accelerazione del Real Rieti nella parte finale. Proprio quando i reatini spingono di più, arriva il vantaggio di Lukaian, alla fine dei conti meritato.

Secondo tempo

Nella ripresa, ritmo e tensione salgono. Inevitabile, soprattutto dopo il raddoppio di capitan Murilo nel finale. Dopo 4’30’’ Hector dalla destra sul primo palo trova la prima parata super di Mammarella. I minuti scorrono e si arriva negli ultimi, folli, 5’. Da una punizione arriva il palo di Lukaian al 15’, prima puntata della sua serata negativa con i legni. Passano i minuti, Bellarte gioca la sua carta del portiere di movimento (l’ex Caetano) e l’altro ex, Hector, riapre la gara (2-1).

Il Real però commette un’ingenuità: sesto fallo e tiro libero che Lukaian calcia fortissimo sulla traversa. L’ultimo minuto è pazzesco, De Oliveira spreca a porta vuota, poi arriva il fallo di Murilo a 3’’ dalla sirena. E’ la notte di Mammarella, è la svolta dell’AcquaeSapone Unigross.

Il tabellino

ACQUAeSAPONE UNIGROSS – REAL RIETI 2-1 (pt 1-0)

ACQUAeSAPONE UNIGROSS: Mammarella, Lima, Bordignon, Osvaldo, Murilo, Calderolli, Lukaian, De Oliveira, Mambella, Coco Wellington, Jonas, Rocha. All. Ricci.

REAL RIETI: Garcia Pereira, Jesulito, Hector, Nicolodi, Rafinha, Corsini, Romano, Joaozinho, Caetano, Lupinella, Pandolfi, Luciani. All. Bellarte.

ARBITRI: Mazzone di Imola, Morabito di Vercelli, crono Gerardi di Pescara.

RETI: nel p.t. 19’25’’ Lukaian (A), nel s.t 16’25’’ Murilo (A), 16’47’’ Hector (RR).

NOTE: espulsi i tecnici Ricci (A) e Ferri (RR) per proteste; ammonito Corsini (RR), Joaozinho (RR), Jesulito (RR), Lukaian (A), Rafinha (RR), Murilo (A).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento