La Geav scopre 60 discariche abusive non bonificate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

La Geav, sezione regionale Abruzzo, con i suoi ispettori ambientali, coordinati dal comandante Daniele Piri, e con l’ausilio della moderna tecnologia dei droni, ha scoperto discariche abusive vicino al lago Smeraldo, nella zona industriale di Chieti Scalo.

“In questi giorni – ha commentato Daniele Piri – nei pressi del Lago Smeraldo, abbiamo individuato una grande discarica con lavandini, guaine, lavatrice, bidoni, bottiglie, barattoli di scatolame, mobili e tanto altro scaricato dagli incivili”.

“La Geav, a tutt’oggi, ha individuato nel teatino la bellezza di 60 discariche abusive non bonificate. Siamo sempre operativi per stanare gli incivili che deturpano il nostro bellissimo ambiente”, ha concluso il comandante Piri.

Torna su
ChietiToday è in caricamento