Il Comune ritarda i rimborsi per i libri di testo, la protesta delle librerie ricade sulle famiglie

Per il prossimo anno scolastico il costo dei libri di testo della scuola primaria dovrà essere anticipato dai genitori, fino a quando il Comune non effettuerà la liquidazione totale delle fatture riguardanti le cedole librarie

Stop alla fornitura gratuita dei libri di testo scolastici della scuola primaria per via dei ritardi nei pagamenti da parte dell’amministrazione comunale teatina. A stabilirlo alcune cartolibrerie di Chieti dove, come da prassi, presentando la cedola fornita dalla scuola, fino ad oggi i genitori potevano ritirare gratuitamente i libri di testo per la scuola dell’obbligo.

Ma le cartolibrerie Borbone, De Luca, La Pergamena, Shop office Centauro hanno deciso che

“visti i problemi con il Comune di Chieti per il pagamento dei libri di testo della scuola primaria, il costo dei libri verrà anticipato dai genitori. Tale cauzione verrà restituita nel momento in cui il Comun effettuerà la liquidazione totale delle fatture riguardanti le cedole librarie” 

spiegano in un manifesto

cartolibrerie protesta-2


Una brutta tegola per le famiglie che si apprestavano ad organizzarsi per reperire i libri di testo per il prossimo anno scolastico e, allo stesso tempo, una decisione legittima da parte delle librerie che in questo modo potranno rimborsare i clienti quando il Comune pagherà e senza correre rischi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le famiglie, però, sono in allarme dal momento che, soprattutto chi ha più figli iscritti a scuola, non avevano preventivato questa spesa a cui, seppur a mò di cauzione, si dovrà far fronte. C'è chi ha intenzione di scrivere al ministro della Pubblica Istruzione per chiedere spiegazioni, i più agguerriti propongono di non acquistare i libri di testo fino a quando gli stessi non saranno garantiti dal Comune di Chieti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Schianto mortale sulla Statale 16: perde la vita una ragazza di 17 anni

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento