← Tutte le segnalazioni

Altro

La lettera: "Grazie ai professionisti dell'Adi Lanciano ho ritrovato la fiducia nel futuro"

Redazione

Riceviamo e pubblichiamo la lettera agli operatori dell’Assistenza domiciliare integrata (Adi) di Lanciano da parte dell'utente Nicola Ranieri. 

Devo agli operatori di Lanciano dell’Adi (Assistenza Domiciliare Integrata) della Asl Lanciano Vasto Chieti, che ha come responsabile sensibile e disponibile, oltre che attento e scrupoloso, il dottor Angelo Franco Lannuti, nelle mie condizioni di pensionato, non più autosufficiente, bloccato a letto per lungo tempo, nell’impossibilità di potermi muovere se non a costo di dolorosa fatica, se ho potuto ritrovare energie e forze per poter riprendere a vivere, anche se con l’uso di una  sedia a rotelle, con più tranquillità fisica e serenità spirituale.

Sento, perciò, l’obbligo di esprimere la mia più piena gratitudine a quanti, con il loro impegno professionale e la loro disponibilità umana, hanno reso possibile questa mia rinascita alla quotidianità con meno preoccupazioni e meno difficoltà e ritrovare la fiducia nel futuro.

Sento, però, anche l’obbligo di far conoscere alla comunità cittadina di Lanciano gli operatori dell’Asl e della cooperativa “La Rondine” e dare loro il giusto plauso per la preziosa attività svolta, con serietà e costanza. Tra tutti la signora Anna Ferri, la valida e preparata dottoressa Claudia Marchionni, fisioterapista, alla quale, come cittadino accuratamente assistito mi son sentito di assegnare un attestato di benemerenza e riconoscenza con una medaglia d’oro, per la sua qualificata pratica fisioterapica. Svolta con grande umanità e considerazione della mia persona, alla quale, alla soglia dei suoi 85 anni, ha fatto ritrovare la voglia di vivere, pur convivendo con le patologie proprie dell’età avanzata. Mi sento, inoltre, obbligato ad estendere apprezzamento e riconoscenza anche all’infermiera Serena Memmo, piena di competenza e affabilità e all’altra fisioterapista, Chiara Mancini, anch’ella all’altezza del compito affidato.

Colgo l’occasione per esprimere riconoscenza e stima alla sezione della Croce Rossa Italiana (Cri) di Lanciano, sempre più che puntuale nella consegna di medicinali a domicilio, senza dimenticare la premurosa attività degli operatori della Croce Gialla, che mi assistono, anch’essi con precisa puntualità e attenzione nei trasporti a visite mediche o per altre incombenze  di carattere personale.

Va segnalato che l’Adi, con il settore Adi P (delle prestazioni) che assicura assistenza con trattamenti medici, infermieristici e terapeutici con servizi anche di natura socio-assistenziali,  senza alcun costo, costituisce un organismo vitale del Servizio Sanitario Nazionale (Ssn) che merita di essere incrementato e adeguatamente finanziato per assicurare a sempre più numerose persone non autosufficienti la loro preziosa presenza. Grazie di cuore a tutti. E cordiali saluti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento