← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Personale in ferie e ambulatori non disponibili: chirurgia "rimandata a settembre" nella clinica

Redazione

Viale Giovanni Amendola · Centro

Estate complicata per i pazienti della casa di cura privata Spatocco a Chieti. Tra sale non disponibili e personale in ferie, la clinica ha rinviato a settembre diversi interventi chirurgici concordati mesi fa.

La segnalazione arriva da lettore 22enne: "A causa di un'unghia incarnita al piede destro - racconta - lo scorso 22 maggio mi sono recato nella clinica Spatocco e, dopo aver pagato e fatto la visita, il responsabile di chirurgia mi ha detto che per l'operazione bisognava aspettare 3 mesi e mezzo. Mi è stato spiegato che tra fine maggio e giugno non c'erano sale ambulatoriali e personale disponibile, a luglio il responsabile di chirurgia sarebbe stato tutto il mese in ferie, mentre ad agosto l'intervento non sarebbe stato comunque possibile sempre per via di ferie, sale ambulatoriali non disponibili e personale non disponibile per cambio di politiche aziendali.

Mi è stato detto di aspettare primi di settembre. Tre mesi e mezzo per un'operazione alla Spatocco in chirurgia! Ho tutta la documentazione, con me tanti altri pazienti tra cui una mia amica affetta sempre da un'unghia incarnita sta aspettando 4 mesi. Un reparto chirurgia così inefficente per tre mesi - conclude - è un fatto gravissimo. I pazienti di chirurgia della casa di cura Spatocco devono attendere tutta l'estate soffrendo perché non si opera".

Il ragazzo ha presentato un esposto al direttore sanitario della clinica. Quest'ultimo ha confermato i problemi con i responsabili della chirurgia e ha assicurato che avrebbe provveduto a risolvere la situazione. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Terminator
    Terminator

    Ma non esistono altri ospedali, magari più efficienti e professionali? 

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento