← Tutte le segnalazioni

Altro

Impianto sportivo San Martino di Chieti in decadimento da decenni

Strada Collebello · San Martino

L’impianto sportivo di San Martino di Chieti, in via Collebello, versa ormai in condizioni indescrivibili. Il funzionamento di questo impianto risale ormai alla notte dei tempi. Nelle foto allegate si vedono due alberi alla destra del cancello di entrata con una età databile intorno ai 40 anni e rappresentano gli anni di prevenzione della salute attraverso lo sport che inesorabilmente sono stati bruciati.

Qualcuno dovrebbe essere in grado di confermare che questo impianto è stato utilizzato per pochissimi anni e nessuno di chi doveva ha fatto qualcosa al fine di riportarlo all’utilizzo per il quale è stato costruito sicuramente a spese della collettività.

Come ogni giorno accade in Italia, i responsabili del mancato utilizzo non ci sono e non pagheranno mai! Ma è anche vero che all’avvicinarsi delle elezioni, si accendono i fuochi di paglia che purtroppo molti cittadini apprezzano. Infatti, il rifacimento di qualche metro di asfalto, l’installazione di un palo della luce, l’avvio di lavori in pompa magna, rappresentano lo specchietto per le allodole.

Infine una domanda: ma l’Italia come farà ad andare avanti se i responsabili della cosa pubblica non saranno mai individuati e perseguiti quando le circostanze e i fatti le invocano (inutilmente!)? Cesare Mammarella

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Perché c'è un centro sportivo?

  • A Chieti è giunta l'ora di dire basta a improvvisati o professionisti pifferai magici (di qualsiasi colore siano..) che hanno ridotto quella che era una citta' capoluogo di provincia ,in un paesone in rovina.Non si è avuta una buona manutenzione dell'esistente,non si è avuta una pianificazione,sono persino riusciti a dividere la citta' in 2 (Chieti alta e Chieti bassa) entita' nette, hanno slegato la citta' da tutto il contesto di paesi medio grandi che ormai non si sentono piu' parte di un entita' che era Chieti (vedi:Vasto,Lanciano,Francavilla....).La scusa ultima è "nn ci sono i soldi",ma Noi vi mandiamo per trovarli altrimenti tutti siamo bravi a scaldare le poltrone,troppo facile sarebbe.Pescara ha vampirizzato non solo Chieti ma l'Abruzzo tutto..ecco dove sono i soldi...(piu' i fondi europei..).Stiamo parlando di un parco abbandonato quando Pescara per un porto che non è mai esistito (fondali bassi) si ribecca 61milioni di euro.Forza Chieti forza alleati tutti di Chieti.

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento