← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Fogne a cielo aperto nella zona del Villaggio Mediterraneo

Il Censorino Teatino segue con attenzione la vicenda del sottopasso di Via Turchi allagato da oltre 3 mesi. Attualmente, nulla è cambiato dopo gli articoli sui giornali e le numerose condivisioni sui social. Gli enti preposti sembrano rimanere inoperosi, nessun intervento per risolvere il problema è stato fatto, tutto tace, eppure parliamo della zona più vitale della città.

Tornati sul posto abbiamo notato che l'acqua del sottopasso è diventata salmastra e maleodorante, sovrastata da una colonia di zanzare e insetti. Ma c'è dell'altro, a fianco del sottopasso c'è uno scarico fognario a cielo aperto, si tratta di un enorme canalone di acque reflue che proviene dal Villaggio Mediterraneo. Questi due elementi sono una miscela esplosiva in una zona altamente abitata, a due passi dall'Ospedale e dal Campus Universitario, considerato che il sottopasso allagato è diventato uno stagno e un incubatore per la moltiplicazione degli insetti.

Per vederci più chiaro, abbiamo fatto un sopralluogo anche nella zona del Villaggio Mediterraneo, per verificare se anche in quella zona ci fosse lo stesso problema, e con nostro totale stupore abbiamo scoperto un enorme canalone di acque reflue a cielo aperto che costeggia tutta la zona abitata. Sono scene inverosimili, da Terzo Mondo, che mai ci saremmo aspettati in un'area a ridosso di un centro urbano e di due poli così importanti come l'ospedale e l'università. Tratto da www.censorinoteatino2013.blogspot.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento