← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Discarica abusiva nei pressi dell'ospedale: "Ormai è difficile anche parcheggiare l'auto"

Redazione

"Sono un lettore di Spoltore che si reca spesso a Chieti per lavoro e vorrei segnalare questa situazione incredibile". Inizia così la segnalazione che ci ha inviato un cittadino, colpito dalla grande quantità di rifiuti accatastati nel parcheggo posto al di sotto del viadotto dell'asse attrezzato, nei pressi dell'ospedale di Colle dell'ara.

"Ogni volta che mi reco in quella zona - riferisce- la situazione dell'immondizia continua a peggiorare. Oltretutto anche il numero di postoi auto viene limitato: i rifiuti occupano almeno 4-5  parcheggi". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Questa vicenda, come quelle già più volte denunciate da me e da tanti altri cittadini lettori di questa testata sui disservizi dell'ACA, TARI, mancata riapertura della piscina comunale a gennaio, come da programma, le tante buche ed avvallamenti di molte strade cittadine, dove evidentemente il sindaco di Chieti o gli assessori preposti non passano da anni (parte di Via Colonnetta, Via Ricciardi, Via Arenazze, Piazza Barbella, in pieno centro storico, Via P. Togliatti e Via A. Moro che al sindaco e agli assessori di destra piace poco frequentare perché intitolate a personalità del PCI e della DC, problemi di segnaletica orizzontale e verticale, strade dissestate come quella vicino alla casetta di distribuzione dell'acqua di Via Ricciardi, il piazzale della piscina comunale di Via Maestri del lavoro pieno di buche anche di una certa pericolosità e potrei continuare a lungo con un elenco sterminato di cose che non vanno, dimostrano che l'attuale Sindaco e giunta, arrivati al capolinea, lasceranno un città in una condizione disastrosa. Tante chiacchiere di un Sindaco che aveva fatto la sua campagna elettorale all'insegna dello slogan "Di Più" per Chieti, con le iniziali del suo cognome, e che la lascerà, finalmente, una città che ha avuto, purtroppo, molto ma molto "Di Meno".

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento