← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Per il cartello stradale il campus universitario è a Pescara

Tratto da www.censorinoteatino2013.blogspot.it

Non corre settimana che non c'è nell'opinione pubblica regionale un attacco politico contro le maggiori istituzioni che in questo momento rappresentano la città di Chieti e sono un'eccellenza e un vanto per la città in tutta la regione Abruzzo e non solo: il Policlinico S.S. Annunziata e il Campus Universitario di Via dei Vestini.

Questo è il pensiero di gran parte dei Teatini e di coloro che vivono, lavorano, studiano, usufruiscono dei servizi della città di Chieti e che sono stufi di dover accettare una situazione che vedrebbe l'antica Teate Marrucinorum essere diventata per certi versi la "cenerentola" d'Abruzzo.

Ormai, nel capoluogo teatino, l'emorragia di uffici e servizi che sono stati scippati, depotenziati e accorpati pare inarrestabile come un fiume in piena che ha rotto gli argini.

E questo avviene per diversi fattori negativi: sia perché gran parte della popolazione si sente scoraggiata perché non vede via di uscita da questa critica situazione,sia perché gran parte della classe politica teatina ha dimostrato negli ultimi decenni una scarsa virtus civica, privilegiando così troppo l'interesse privato a quello pubblico (quest'ultimo fattore favorito anche dalla crisi conomica che ha visto lo Stato diventare sempre più un corpo estranoeo rispetto alla società, agendo per certi versi più con logiche di utile aziendalistico che istituzionali - collettive).

A tal proposito, anche dalle piccole cose si vede il rispetto e l'amore che si ha per la propria città, come, ad esempio, segnalare questo nuovo cartello sbagliato apparso nei pressi del casello autostradale A14 della Dragonara che eroneamente indica come "Campus di Pescara" il Campus della Università "G.D'Annunzio" che ha, invece, la sede e il Rettorato in Via dei Vestini, nella parte bassa di Chieti.

Pertanto, un gruppo di Teatini, siccome il suddetto cartello mistificherebbe la realtà, danneggiando l'immagine e la visibilità della città di Chieti, dando una scorretta informazione agli automobilisti, chiede a chi di dovere di sostituirlo con un altro in cui sia indicato "Campus Università G.D'Annunzio Chieti" o per non essere tacciati come "i soliti" campanilisti "Campus Università G.DAnnunzio Via dei Vestini" o più semplicemente "Campus Università G.D'Annunzio".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di torinese
    torinese

    Pian pian vi stann a trascinà a pscar senz ca v n accurget. fra poc levn pur la scritt Chiet.....

  • Avatar anonimo di teatino
    teatino

    Qual è il problema? Ci sono 2  campus uno a Chieti e uno a Pescara il cartello indica quello di Pescara

    • Avatar anonimo di Salvor Hardin
      Salvor Hardin

      Sono due, caro teatino. I cartelli stradali servono per indicare una strada sconosciuta o quasi sconosciuta ad un "foresto" che, in quanto tale, poco conosce anche della realtà della destinazione. Con questo cartello diventano chiare due cose, a costoro: che di campus ce n'è uno solo e si passa di lì e che è di Pescara (anche se si arrivasse, tramite quella strada indicata, a quello di Chieti, allungando diversi chilometri). La seconda è che il rettorato e la segreteria, qualora dovesse essere necessaria la presenza dello studente, è nel campus, quindi è a Pescara, creando un disservizio notevole (mitigato dal fatto che ormai, essendo tutto on-line, si puo spacciare per proprio quello che è di altri, tanto in pochi ci vanno fisicamente). Intanto però fa da cartellone pubblicitario per la D'Annunzio di Pescara (e basta) dato che per il campus di Chieti, struttura distante appena cinque chilometri, con tanto di rettorato, segreterie e due terzi degli studenti, il cartello, da posizionare cinque metri più a sinistra, semplicemente non c'è!!! Così come, peraltro da anni, sull'asse attrezzato le enormi indicazioni per la D'Annunzio - Pescara, così come per l'ospedale, in corrispondenza delle uscite, ci sono, per Chieti invece, assolutamente nulla. Sarà un caso. Ma io, al caso, non ci credo più. Saluti.

  • Avatar anonimo di Salvor Hardin
    Salvor Hardin

    L'errore non è nel cartello. Lo hanno solo affisso con troppa precipitazione, lo tengano da parte che la D'Annunzio lo renderà buono tra breve. Lo tolgano subito, però, perché così com'è verrà giustamente "trattato" con vernice spray in un amen.

  • non puà certamente un cartello cancellare la triste realtà, ormai Chieti è diventata una citta dormitorio, fatevi un giretto in corso Marrucino alle 21 di sera... non c'è vita in giro sono tutti davanti alla tv, C'è più vita allo scalo, dove i pub restano aperti e frequebtati fino a tardi... E' un portarsi avanti il cartello ormai tutto viene rimandato a Pescara... Quando lavoravo a MILANO pochi mi dicevano di venire da Chieti.... mi indicavano Pescara, frorse perchè lì c'è la fermata dei treni che vanno su al nord !

    • Avatar anonimo di Salvor Hardin
      Salvor Hardin

      A Milano, quando ci lavoravi, avrai visto che dai tombini ai semafori, ai bidoni di spazzatura, alle targhe delle vie, ai mezzi pubblici a qualsiasi cosa odorasse di pubblico c'é sempre, puntuale, lo stemma di Milano o la scritta o qualcosa  che indicasse dove ti trovi, di che territorio fai parte in quel momento da padrone di casa od ospite. Ti saresti accorto dove ti trovi dopo dieci secondi, pure se ti avessero sbendato dopo due ore di viaggio. Prova a fare lo stesso esperimento al campus di Madonna delle Piane, a Megalò od anche per le vie di Chieti, finanche quelle centralissime e cerca qualche indizio che ti dica dove ti trovi, Sfido io che parlino di Pescara (e mi monta una rabbia cane). E' Chieti stessa che vive...in incognito!!!

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento