← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

San Giustino, il campanile e l'orologio sono spenti

Piazza San Giustino · Centro Storico

È da tempo immemore che l'orologio e la parte più alta del campanile della Cattedrale di S. Giustino non sono più illuminati.

Alcuni cittadini hanno segnalato la vicenda alle autorità competenti, alla Curia Arcivescovile e al Comune di Chieti ma la situazione è ancora questa.

Secondo quanto raccontato dai segnalatori, la Curia ha fatto sapere di aver sollecitato il Comune, in quanto responsabile della manutenzione. Invece, secondo fonti comunali, pare che gli operai incaricati non siano potuti ancora intervenire perché non riescono ancora ad avere le chiavi dal parroco.

Il solito rimpallo delle responsabilità che favorisce il mancato intervento, l'immobilismo e l'incuria.

Ma costa così tanto rimettere in funzione le luci e l'orologio sulla sommità del Campanile di S.Giustino?. Anche da questi episodi e piccoli dettagli che si nota la cura della città.

(www.censorinoteatino2013.blogspot.it)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Salvor Hardin
    Salvor Hardin

    Il parroco di San Giustino. Quello che non riesce a far riparare l'impianto audio della cattedrale a cinquanta metri dal negozio di Di Leonardo e non riesce a far funzionare decentemente un ascensore per disabili. Figurarsi. Non gli darei da gestire una cappelletta al cimitero, altro che cattedrale. E Sua Eccellenza, forse eccessivamente impegnato con importanti citazioni in tedesco, greco e sanscrito, giustamente non riesce a seguire pure queste cosucce da Diocesi...

  • Avatar anonimo di Daniele
    Daniele

    La stessa incuria manifestata dalla Curia - non è un gioco di parole - al momento dei  recenti lavori di manutenzione del Seminario Diocesano, specie nella parte prospiciente Via Arniense (lato Pescheria): finestre con vetri rotti o sostituiti da pezzi di "compensato", erbacce, ecc. La sciatteria caraterizza ormai tutte le nostre Istituzioni. Peccato!

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento