← Tutte le segnalazioni

Altro

La pandemia non ferma le attività di service del Rotary club Chieti Maiella

La grave emergenza pandemica da Covid 19 sta bloccando anche le attività benefiche in favore delle organizzazioni volte ad aiutare i più deboli e bisognosi.

Nel nostro territorio una delle onlus più attive è certamente la Ada Manes Foundation for Children Onlus, organizzazione diretta dalla dott.ssa Maria Grazia Andriani, che sostiene il principio che tutti i bambini debbano avere la stessa possibilità di essere curati nel migliore dei modi soprattutto quando l’unica terapia è un intervento chirurgico.

La Fondazione investe gran parte delle sue energie sull’introduzione e la diffusione nei Paesi più poveri del mondo delle metodiche di chirurgia pediatrica atte a correggere le anomalie congenite ed acquisite dei bambini. Il Club Rotary Chieti Maiella, da tempo vicino alla Fondazione, ha deciso di sostenere anche il nuovo progetto della onlus, “I fili della vita”, volto a costituire un fondo per l’acquisto di fili di sutura e strumentario chirurgico pediatrico per le delicate operazioni sui bambini nei Paesi poveri. Promuovendo una raccolta fondi non facile in tempi di Covid-19, il Club Rotary Chieti Maiella, presieduto dall'avvocato Marco Bologna, è riuscito a raccogliere una discreta somma donata alla Fondazione Ada Manes.

In una piccola ma sentita cerimonia svoltasi ieri a Chieti, l'avvocato Bologna ha consegnato alla dottoressa Andriani la somma raccolta da destinare all'acquisto di alcuni kit sanitari da utilizzare in attività chirurgiche volte alla cura di bambini. “Abbiamo cercato di fare ciò che la situazione ha consentito”  ha detto il presidente del Rotary Club Chieti Maiella, “visto che le attività di service sono fortemente limitate dalla pandemia, anche se il Rotary cerca di non fermare la sua ruota. Il nostro club in questi giorni”, dice ancora l'avv. Bologna, “ha anche concluso l'adesione al progetto cittadino della Mobilità Garantita, impegnandosi per un biennio a fornire il proprio sostegno economico all'iniziativa, promossa dal Comune e gestita dal l'associazione Chieti Solidale, volta a consentire la circolazione di un nuovo pulmino abilitato al trasporto dei disabili cittadini che ne abbiano bisogno. Abbiamo in cantiere altri progetti di servizio per il territorio, e speriamo di riuscire a realizzarli tutti nonostante la situazione di emergenza sanitaria".

Nell'incontro la dottoressa Andriani ha ringraziato il Rotary Club Chieti Maiella per aver sostenuto il progetto “I fili della vita” omaggiando il pPresidente del Club con una targa commemorativa.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento