Venerdì, 24 Settembre 2021
Segnalazioni

Da Abruzzo Tourism sos grotta del Colle Rapino e museo archeologico della Civitella di Chieti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

In queste ultime settimane abbiamo denunciato agli organi d’informazione e inviando messaggi di posta elettronica certificata agli enti eventualmente competenti: la chiusura per lavori del museo archeologico nazionale della Civitella di Chieti che non permette alla città di Chieti e a tutto l’Abruzzo di poter usufruire di uno dei luoghi dove sono conservati fra i maggiori tesori che ha lasciato in eredità la storia di Teate Marrucinorum e del suo territorio marrucino, fra cui la statua della cosiddetta Dea di Rapino. Il degrado in cui versa l’area archeologico-naturalistica della Grotta del Colle di Rapino, il santuario della Gran Madre dei Marrucini, dove venne ritrovata la statuetta della Dea di Rapino, un gioiello storico-naturalistico, utilizzato fin dal periodo preistorico, dove si sono portati avanti antichi riti magico-religiosi come l’Incubatio che dalle religioni politeiste italiche precristiane, sono stati sincretisticamente ripresi dal Cattolicesimo. Qui, è stata ritrovata la Tavola Rapinense, una tavolozza bronzea con leggi sacre in onore di Giove e di Ceria Iovia (cioè Cerere Giovia) nome che in età classica veniva dato alla Gran Madre dei Marrucini.

Ma l’appello di Abruzzo Tourism, un vero grido di aiuto per la tutela dell’identità storica di un territorio come quello teatino e Marrucino che nell’epoca del capitalismo globale rischia di scomparire, non ha purtroppo ricevuto il giusto risalto soprattutto sulla stampa istituzionale. Pertanto, siamo tornati sul sito della Grotta del Colle di Rapino e abbiamo fatto un appello pubblico con un video “Sos Grotta del Colle Rapino e museo archeologico della Civitella di Chieti”, chiedendo alla Sovrintendenza (che già si è già impegnata informalmente a intervenire) e al Comune di Rapino affinché si occupino della manutenzione della Grotta della Gran Madre dei Marrucini. Al Polo Museale d’Abruzzo, affinché dia delle certezze sui tempi di riapertura del museo della Civitella. https://www.youtube.com/watch?v=Ov4XRkGJg3M

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Abruzzo Tourism sos grotta del Colle Rapino e museo archeologico della Civitella di Chieti

ChietiToday è in caricamento