Martedì, 18 Maggio 2021
social

Registratori di cassa telematici: l’obbligo scatta il 1° gennaio 2020

Le imprese sono tenute a memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri

Manca poco al 1° gennaio 2020: dal prossimo anno le aziende, che effettuano cessione di beni o prestazione di servizi, devono dotarsi di un registratore di cassa telematico ed effettuare la fattura elettronica.

Le imprese in questione sono tenute a memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri.

La disposizione era già scattata lo scorso 1° luglio ma esclusivamente per i soggetti con un volume d’affari superiore a 400 mila euro. Dal nuovo anno, invece, questo obbligo interesserà tutte le aziende che rilasciano scontrini e ricevute fiscali.

Acquisti e sconti

Confartigianato Chieti-L’Aquila ha stipulato una convenzione con Custom, azienda leader nel settore, pensato per le imprese associate. Chi volesse, potrà acquistare i registratori di cassa obbligatori dal 1° gennaio usufruendo di uno sconto sull’acquisto pari al 28%.

La convenzione propone 3 tipologie di apparati, che coprono le necessità di diversi segmenti di mercato.

In più, chi acquisterà il registratore di cassa usufruendo della convenzione, otterrà anche un altro importante abbattimento del costo dell’apparato attraverso un credito di imposta pari al 50% della spesa sostenuta, con un massimo di 250 euro.

Per informazioni e aderire all’iniziativa: Dott. Francesco Cicchini mail: categorie@confartigianato.ch.it 0871.330270; 349.8871505.

Fondi europei Abruzzo: l'allarme di Confartigianato

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Registratori di cassa telematici: l’obbligo scatta il 1° gennaio 2020

ChietiToday è in caricamento