social

Regali di San Valentino: i più brutti da non fare

I peggiori regali di San Valentino di sempre

@unsplash

Il 14 febbraio, la prossima domenica, sarà San Valentino. La festa degli innamorati si svolgerà in piena pandemia, quindi se sarà difficile organizzare una cena fuori o impossibile una serata al cinema, converrà puntare sulla scelta di un bel dono per sorprendere il partner.

Quando si acquistano dei regali di San Valentino è però possibile commettere errori e, soprattutto quest’anno, per la ricorrenza più romantica di sempre, si acquisteranno – secondo la ricerca condotta da Toluna per conto di Klarna, leader globale nei servizi di pagamento e di acquisto – si opterà per lo shopping online.

I dati di Klarna rivelano che solo il 23% degli italiani non è interessato a celebrare la ricorrenza di San Valentino, mentre più di 3 su 4 (77%) si lasciano andare a romantici gesti d’affetto. Non tutti, però, sono mossi dalle stesse ragioni: se il 61% degli intervistati include San Valentino tra le proprie feste preferite, c’è invece un 16% che lo festeggia solo per compiacere il partner. Tendenza diffusa per lo più tra il sesso maschile: tra chi ha dichiarato di celebrare la giornata dell’amore solo per accontentare la dolce metà, infatti, 7 su 10 sono uomini (il 24% del totale).  

Tra i regali che andranno per la maggiore ci sono cioccolatini (46%), profumi o trattamenti di bellezza (38%) e fiori (37%), che restano prove d’amore intramontabili, tuttavia la voglia di stupire non manca: anche se animati dalle migliori intenzioni, però, sbagliare il cadeau per il partner può trasformare il giorno più dolce dell’anno in un vero e proprio incubo.

Vediamo quali sono i principali errori da evitare per non rischiare brutte figure.

1.Trattamenti antirughe e anticellulite

Anche se il partner appare con qualche ruga in più e con linee un po' più morbide, è bene resistere alla tentazione di regalare sieri e creme anti-age o snellenti (salvo su richiesta). A confermarlo il 20% degli innamorati, che pone questo tipo di trattamenti al primo posto dei regali indesiderati. Meglio, piuttosto, prodotti per la cura della persona che non puntino il dito contro i difetti fisici (quasi 4 italiani su 10 li annoverano tra i regali prediletti).  

2.Pigiami

Tanto comodi e simpatici, ma sono l’equivalente dei calzini regalati dalla prozia a Natale (almeno per il 18% degli intervistati).  

3.Abbonamento per la palestra

Meglio pensare a rimettersi in forma in un altro momento: è questo che sembra pensare il 17% degli italiani, per cui invitare a svolgere esercizio fisico sembra non essere quanto di più adatto a comunicare il proprio amore al partner.  

4.Abbigliamento di coppia coordinato

Ovvero quando il romanticismo viene portato all’estremo: per quasi 2 italiani su 10, non è necessario indossare goffi maglioncini o t-shirt uguali per dimostrare i propri sentimenti. Lo stesso vale per gadget romantici come peluche e oggetti a forma di cuore, ritenuti eccessivi dal 15% dei romantici.  

5.Oggetti per la casa

Alla stregua di creme antirughe o abbonamenti in palestra, il rischio è di comunicare al partner un messaggio sbagliato, invitandolo magari a fare più spesso le pulizie: il partner vuole ricevere attenzioni, non sentirsi una casalinga o un casalingo disperati (14%).

Cosa fare quando si sbaglia regalo

Gli italiani si rivelano un popolo sensibile, tanto che più di 8 su 10 tende a non dare a vedere il proprio disagio: di fronte a un dono poco gradito, infatti, oltre la metà sorride facendo finta di nulla (55%), mentre quasi un quinto eccede persino con ringraziamenti e lodi al partner (18%) o qualcuno, un po’ più furbo, pensa immediatamente a come riciclare il regalo senza essere scoperto (10%).  

La sincerità sembra essere una qualità che appartiene a pochi. Solo il 14% degli italiani, infatti, è abituato a chiede apertamente di poter cambiare un regalo non azzeccato, mentre una piccola minoranza (2%) può arrivare addirittura a offendersi e litigare con il partner.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regali di San Valentino: i più brutti da non fare

ChietiToday è in caricamento