social

Rientro dalle ferie ma con lo smartworking la 'vacanza' può continuare: le località più richieste

Chi può sceglie di lavorare nelle località con le spiagge più belle e pulite. L'analisi di Abitare Co. sugli affitti per l'ultima settimana di agosto e le prime due di settembre

Più di 2 italiani su tre sono già rientrati dalle vacanze e molti di loro sono pronti a riprendere l’attività lavorativa, ma grazie allo smart working i più “fortunati” potrebbero scegliere di lavorare a distanza nei luoghi marittimi più suggestivi di cui l’Italia è ricca.

Abitare Co., società di intermediazione immobiliare, ha così analizzato quanto costerebbe in media affittare un bilocale di 4/6 posti letto, nel periodo che va dall’ultima settimana di agosto fino a metà settembre, in 77 località turistiche balneari (su 201 totali) che hanno ottenuto la tanto ambita Bandiera Blu, il riconoscimento assegnato dalla FEE (Foundation for Environmental Education) ai comuni attenti alla qualità delle acque, ai servizi offerti e alla gestione ambientale.

L'Abruzzo comprende 13 località che hanno ottenuto la tanto ambita Bandiera Blu nel 2021. Per proseguire la vacanza in alcuni di questi posti, il budget a settimana è di 480 euro a Vasto e a Silvi Marina, cifra che scende di poco se si decide di spostarsi una settimana a fine stagione la Tortoreto dove si pagherebbero 440 euro.

Ci sono soluzioni per tutte le tasche. Per affittare un bilocale nelle località “Bandiere Blu”, il prezzo medio è di 630 euro a settimana, ma con prezzi che variano sensibilmente in base alle zone. Si va dagli 380 euro a Menfi (Agrigento), Praia a Mare (Cosenza) e Petacciato (Campobasso) fino ai 1.000 a Santa Margherita Ligure (Genova), Levanto (La Spezia), Positano (Salerno) e Anacapri (Napoli). La più costosa è Lerici (La Spezia), con un costo di 1.120 euro a settimana.

Rispetto allo stesso periodo di cinque anni fa, però, in media i prezzi sono aumentati del +29%, con punte che arrivano a +171% a Cattolica (Rimini), +153% a Cervia (Ravenna), +142% a Caorle (Venezia) e +133% a Eraclea (Venezia). Al contrario, a Follonica (Grosseto) si è registrato il calo dei prezzi più marcato (-18%), seguita da Ispica (Ragusa) con -17%, Palau (Sassari) e Pietrasanta (Lucca) entrambe con -16%.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientro dalle ferie ma con lo smartworking la 'vacanza' può continuare: le località più richieste

ChietiToday è in caricamento