rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
social

Pipindun e ove: storia della più famosa ricetta contadina abruzzese

Come contorno o antipasto, pipindun e ove sulle tavole estive degli abruzzesi non manca mai

Come contorno o antipasto, pipindun e ove sulle tavole estive degli abruzzesi non manca mai. Un piatto contadino, dunque povero, che si compone di pochissimi ingredienti. La ricetta è di una facilità estrema, quindi anche chi non è un cuoco provetto può preparare i peperoni con le uova.

Tipico delle sagre, pipindun e ove è un piatto estivo originario di Collecorvino, nel pescarese, ma che tutti gli abruzzesi conoscono bene e preparano senza grosse difficoltà.

Tanto buono quanto semplice: è una pietenza unica, perfetta per una gita in montagna o una giornata da trascorrere al mare. Accompagnata con un po’ di pane, poi, è davvero gustosissima.  

Questo piatto arriva dal mondo contadino, pensato per rifocillare i braccianti durante la pausa lavoro.

Ricetta pipindun e ove

Per preparare pipindun e ove occorrono: 800 grammi, 3 o 4 uova, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Il procedimento potete leggerlo qui (clicca).

Cos'è la ventricina?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pipindun e ove: storia della più famosa ricetta contadina abruzzese

ChietiToday è in caricamento