rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
social Lanciano

Il Gruppo astrofili frentani cattura il passaggio della "cometa dei Neanderthal”

Due astrofili di Lanciano hanno colto il passaggio della cometa che in questi giorni si trova alla minima distanza dalla Terra

Una foto densa di particolari, quella realizzata da Attilio Bruzzone e Antonio Ferretti del Gruppo astrofili frentani. È la cometa C/2022 E3 (Ztf), ma che tutti conoscono come “cometa dei Neanderthal”, che tra oggi e domani si trova alla minima distanza dalla Terra: 42 milioni di chilometri.

Questa piccola montagna volante larga un chilometro, fatta di ghiaccio è polvere, è un visitatore dal nostro lontano passato: i calcoli orbitali mostrano che visitò i nostri cieli ben 50.000 anni fa. Comete come questa sono la memoria di un sistema solare antico. Come l’ululato dei lupi di Jack London nel “Richiamo della Foresta”, ci portano il canto dell’infanzia del mondo.

Dati tecnici sull’immagine che è stata catturata con un obiettivo Canon 200mm, camera Zwo Asi 268m, 35 le pose da 5 minuti guidate sulla cometa, elaborazione con PixInsight.

Il Gruppo astrofili frentani è nato nel 1997 con lo scopo di diffondere la cultura scientifica ed astronomica tra la popolazione e svolgere attività di ricerca. Dalla sua costituzione, l’associazione ha svolto oltre 250 manifestazioni scientifiche in numerosi comuni d'Abruzzo e Molise, alle quali si aggiungono centinaia di ore di attività presso le scuole del territorio frentano.

Fotografie astronomiche realizzate dai componenti del Gruppo sono state selezionate dalla Nasa e da importanti riviste internazionali di astronomia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gruppo astrofili frentani cattura il passaggio della "cometa dei Neanderthal”

ChietiToday è in caricamento