menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Credits: @_domenico_di_falco00_ Via Instagram

Credits: @_domenico_di_falco00_ Via Instagram

Tra le Gole di San Martino, un varco straordinario nella nostra terra

Un percorso roccioso, una passeggiata tra pareti altissime dove, a poca distanza dall’ingresso, è possibile scorgere e ammirare i resti del monastero benedettino di San Martino in Valle

Le Gole di San Martino si trovano nella nostra terra, nel Comune di Fara San Martino, e rappresentano uno degli spettacoli naturali più affascinanti e suggestivi che abbiamo qui in Abruzzo.

Un percorso roccioso, una passeggiata tra pareti altissime dove, a poca distanza dall’ingresso, è possibile scorgere e ammirare i resti del monastero benedettino di San Martino in Valle. Nell’800, a seguito di una frana, fu completamente seppellito di detriti. La struttura, o almeno quel che ne resta, è stata riportata alla luce dopo scavi recenti.

A Fara San Martino, località nota per la produzione di pasta e, appunto, il vallone appenninico.

Trekking alle Gole di San Martino

Il percorso parte proprio dal borgo di Fara San Martino, si entra nel varco inizialmente strettissimo per poi allargarsi proprio all’altezza del monastero. La camminata è lunga circa 3,5 km.

Leggenda

Dietro le suggestive Gole di Fara San Martino si cela una storia.

Le Gole furono create da un prodigio di San Martino, che, secondo la leggenda, fece forza sui gomiti per aprirsi un varco e accedere al cuore della montagna. Qui costruì il Monastero di San Martino in Valle.

Sono solamente due i metri che separano le pareti rocciose nel punto più stretto.

Gole di San Martino chiuse

Dopo la caduta di massi avvenuta nell’estate 2019, che ha determinato la chiusura del sentiero Santo Spirito, ad oggi le Gole di San Martino sono nuovamente visitabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento