rotate-mobile
Martedì, 28 Marzo 2023
social

Gioielli d’Abruzzo: l’amuleto Tredici e il significato dei suoi ciondoli

Il Tredici è un amuleto con 13 ciondoli significativi regalato dai nonni ai nipoti appena nati

Sono molti i gioielli abruzzesi tipici, dalla presentosa alle sciacquaje. Ognuno di questi ha un significato anche se la maggior parte è pensata per scacciare gli spiriti cattivi. Tra questi c’è l’amuleto Tredici contraddistinto da pendenti e ciondoli dal significato ben preciso.

Questo antico monile abruzzese, tipico dell’arte orafa di Scanno ma utilizzato largamente anche a Guardiagrele e Chieti, era destinato ai neonati. Tradizionalmente in argento, veniva regalato dai nonni ai nipoti appena nati per proteggerli dalle cattiverie e per garantirgli prosperità e fortuna.

Questo gioiello veniva posizionato sulla culla del neonato affinché fosse ben protetto.

Il “Tredici” è chiamato così per il numero riportato all’interno della medaglia centrale. Ogni figura pendente rappresenta uno scongiuro.

Nello specifico, i significati dei ciondoli del Tredici sono:

  • Cane simbolo di fedeltà
  • Pesce, vitalità
  • Scrofa, abbondanza
  • Santa Lucia, la vista
  • Cornetto, contro il malocchio
  • Gobbetto, portafortuna
  • Stella, il destino
  • Gallo, la vigilanza
  • Leone, il coraggio
  • Lepre, la fertilità
  • Balocco, l’allegria
  • Camoscio, l’energia vitale
  • La campanella serviva a scacciare gli spiriti maligni
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioielli d’Abruzzo: l’amuleto Tredici e il significato dei suoi ciondoli

ChietiToday è in caricamento