social

Formaggio fritto, un piatto di casa e di sagra

Facile da preparare e ottimo per il palato

@carlalacontessina_ Via Instagram

Chi viene in Abruzzo, assaggia tanti piatti tipici, dagli arrosticini alle pallotte cac e ov, e tra le tante pietanze rurali e contadine c’è anche il formaggio fritto, protagonista di molte sagre e feste casalinghe.

Attenzione, però, non un comune formaggio ma il tipico pecorino abruzzese, storia della lunga tradizione di pastori e transumanza. Gustoso e sfizioso è anche molto semplice da preparare ed è perfetto sia come antipasto che secondo, ma anche per riempire ancor di più una ricchissima tavola imbandita.

Vediamo allora come si prepara il formaggio fritto abruzzese.

Ingredienti

  •  400 grammi di pecorino fresco e poco stagionato
  • due uova
  • 100 grammi circa di farina
  • un pizzico di sale
  • acqua se necessario
  • olio per friggere

Procedimento

Preparare una pastella di uova, farina e sale, dalla consistenza densa e compatta, non troppo liquida per evitare che coli. Tagliare il formaggio a fettine spesse circa 1 centimetro e ricoprirle con la pastella. A questo punto, si può friggere il formaggio finché la pastella non assume un colore dorato. A quel punto, la frittura è completata: le fettine vanno scolate e sistemate su carta assorbente prima di servire. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formaggio fritto, un piatto di casa e di sagra

ChietiToday è in caricamento