Giovedì, 28 Ottobre 2021
social

Come preparare il poke, il piatto hawaiano più completo e amato del momento

Dagli ingredienti alla ciotola e tanti altri suggerimenti, anche sui metodi di cottura

Il poke bowl – dove bowl sta per ciotola e poke significare tagliare a pezzi in hawaiano – è diventato il piatto più richiesto e amato. Si tratta di un pasto completo che comprende pasta, verdura e pesce e tanto altro. Sano e ricco, è il piatto migliore da portarsi quando si è fuori casa tutto il giorno, per rifare il pieno di energie durante la pausa pranzo. Vediamo come prepararlo e cosa serve per preparare il poke bowl.

Cos’è il poke

Il poke è un piatto povero della cucina hawaiana, preparato dai pescatori con quello che avanzava dal pescato. Salutare ed equilibrato, al suo interno ci sono un terzo di verdure, un terzo di proteine e un terzo di carboidrati.

Nella ricetta originale tutti gli ingredienti si lasciano insaporire (simile alla marinatura) prima di mangiare il contenuto della bowl.

Non tutti sanno che esistono due versioni:

  • aku poke, a base di tonno;
  • he’e poke, a base di polpo.

Tuttavia si può preparare come si vuole e con ciò che si preferisce.

Come preparare il poke

Riso bianco e pesce crudo sono alla base del poke bowl. Come già anticipato si può preparare con ciò che più si preferisce, aggiungendo l’immancabile avocado ma anche altri condimenti come semi, cipolla, olio di sesamo o salsa di soia.

Per preparare un buon poke bisogna scegliere ingredienti freschissimi e di altissima qualità, soprattutto per quanto riguarda il consumo di pesce crudo; deve essere precedentemente abbattuto per scongiurare pericoli per la salute. Tuttavia è anche possibile mettere del pesce cotto, fritto o alla piastra.

Al posto del riso bianco, si può optare per quinoa o orzo, o anche qualcosa che sostituisca i cereali, come edamame o insalata di alghe.

Per i poke vegani ci sono tofu, seitan e tempeh che sostituiscono il pesce.

Tutti gli indispensabili per un buon poke fatto in casa

Riso. Le tipologie da preferire sono il riso basmati o jasmine. Vanno cotti per assorbimento a fiamma bassa.

Salse. Quelle utilizzate solitamente sono olio di sesamo, salsa di soia, salsa teriyaki, salsa poke, succo di limone, alghe marine e peperoncino.

Bowl (ciotola). Anche la ciotola ha il suo bel ruolo, quindi sceglietene una che soddisfi la vista.

Ricette. Non sapete come preparare il vostro poke e siete sempre in cerca di spunti. Un libro di ricette, come il "Bowls dolci e salate" di Orathay Souksisavanh può tornarvi utilissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come preparare il poke, il piatto hawaiano più completo e amato del momento

ChietiToday è in caricamento