menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti è una delle città meno social d'Italia: nessun profilo ufficiale del Comune

È il risultato dell’indagine di Fpa, società del gruppo Digital360, sulla presenza, l’uso e la performance sui social network delle amministrazioni comunali

Primato digitale negativo per il Comune di Chieti, che è uno dei 7 Comuni capoluogo assente sulle piattaforme social: nessun canale ufficiale su Facebook, Twitter, Instagram, Telegram o altri nuovi media. È il risultato dell’indagine di Fpa, società del gruppo Digital360, sulla presenza, l’uso e la performance sui social network delle amministrazioni comunali, che sarà presentata ufficialmente nei prossimi giorni.

In effetti, non esiste alcun canale ufficiale del Comune sui social, ma l'amministrazione teatina informa i cittadini tramite i profili Facebook e Twitter del sindaco Umberto Di Primio, costantemente aggiornati con notizie, informazioni, riflessioni e foto della città. 

Stando all'indagine di Fpa, a far compagnia a Chieti tra i Comuni assenti sui social ci sono anche Asti, Vibo Valentia ed Enna. A questi si aggiungono Agrigento, Teramo e Taranto, dove i profili ufficiali non sono aggiornati da tempo, dopo un periodo di attività proficua. 

Eppure, la presenza sui social delle amministrazioni italiane è sempre più attiva, con una presenza costante su canali diversi e un'attenzione crescente alle ultime evoluzioni del settore. Mediamente, le 100 città che hanno aperto almeno un canale, sono attive su poco meno di due piattaforme, circa una su cinque ha attivato un solo account e 70 gestiscono più di tre profili su diversi strumenti.

Tra le città più social d'Italia ci sono Torino, Bologna e Napoli, mentre oltre il capoluogo piemontese si aggiunge a Reggio Emilia e Ferrara tra i Comuni con il maggior numero di profili attivi su piattaforme social, voip e messenger, con sette profili. 

Roma, Milano e Torino sono le città con più fan e follower su Facebook e Twitter, ma se si considera il numero di seguaci in rapporto alla popolazione spiccano i risultati di Firenze, che su Twitter è seguita dal 25,9% della popolazione, di Crotone, Verbania e Pesaro, che su Facebook hanno un seguito rispettivamente pari al 44,9%, al 44,2% e al 40,5% della popolazione. Le città che hanno usato di più Twitter nell’ultimo anno sono Venezia (con circa 16 mila tweet in più rispetto al 2018), Palermo e Bologna (entrambe  con più 5.000 tweet). Le più attive su YouTube nel 2019 sono state Napoli, Roma e Genova, mentre su Instagram spiccano Torino, Venezia e Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento