social

Casatiello napoletano, il re delle tavole di Pasqua: la ricetta facile per una preparazione perfetta

Il re incontrastato delle tavole italiane

@cuochinprogress Via Instagram

Anche se non si tratta di una prelibatezza pasquale abruzzese, il casatiello napoletano resta comunque il re incontrastato delle tavole italiane. Come si prepara? Disponibile in moltissime pasticcerie e forni, questo lievitato non è di difficile preparazione. Tuttavia, vogliamo proporvi la ricetta facile del casatiello napoletano, affinché ognuno possa prepararlo in casa e cimentarsi in questa prova culinaria.

Ingredienti

Per la pasta:

  • 500 gr Farina 0
  • 270 gr Acqua
  • 25 gr Lievito di birra fresco
  • 30 gr Strutto (o burro)
  • 1 cucchiaino di Sale (raso)
  • 1 cucchiaino di Zucchero
  • q.b. Pepe nero

Per il ripieno:

  • 400 gr di Salumi misti e provola a cubetti
  • 50 gr di Pecorino grattugiato
  • 3 Uova sode

Preparazione

Sciogliere il lievito in acqua tiepida e zucchero, far riposare per 10 minuti affinché si attivi.

Impastare la farina con 170 g di acqua e il cucchiaino di sale. Mettere nella ciotola lievito, pepe, strutto (o burro) a temperatura ambiente. Bisogna ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico.

Formare una palla e lasciarla riposare in una ciotola coperta da un canovaccio o pellicola trasparente. Bisogna mantenerlo a una temperatura di 26° – 28° e lontano da correnti d’aria e fonti di calore. L’impasto dovrà lievitare fino al raddoppio di volume; servono circa 3 ore.

 Una volta lievitato, trasferirlo su un piano di lavoro pulito e igienizzato, stenderlo e formare un rettangolo dello spessore di un centimetro. Ritagliare un pezzetto di impasto, che servirà da guarnizione.

Sul rettangolo di pasta bisogna distribuire salumi e i formaggi a cubetti, spolverare il pecorino grattugiato ed infine arrotolare il rettangolo su sé stesso, formando un rotolo. Sigillare il rotolo, metterlo in uno stampo a ciambella (diametro 24 cm) precedentemente imburrato o rivestito di carta forno. Far aderire bene le estremità del rotolo in modo da formare un ciambellone.

Sulla superficie del ciambellone, mettere le uova sode, pressandole leggermente sulla pasta e bloccarle con strisce di impasto posizionate a croce.

È arrivato il momento della seconda lievitazione: coprire il casatiello napoletano con della pellicola trasparente o un canovaccio e lasciarlo riposare ad una temperatura di 26°/ 28° per circa 2 – 2 ore e mezzo, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume raggiungendo il bordo della teglia.

Conclusa la lievitazione, infornare il casatiello di Pasqua e cuocere a 180°C per circa 45-60 minuti in base alla potenza del forno, o comunque fino a che la superficie del casatiello non sarà ben dorata.

Ultimata la cottura, sfornare il casatiello napoletano e farlo raffreddare prima di assaporarlo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casatiello napoletano, il re delle tavole di Pasqua: la ricetta facile per una preparazione perfetta

ChietiToday è in caricamento